Coinbase o Binance – Quale piattaforma di criptovalute scegliere? – notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 7 minuti
4.7/5 - (21 votes)

Le piattaforme di scambio di criptovalute centralizzate sono in piena espansione dal 2018. L’esplosione del prezzo del Bitcoin ha puntato i riflettori su questo ambiente, all’epoca opaco, che la blockchain rappresenta per il grande pubblico. Facciamo uno zoom su due giganti la cui rivalità spinge a migliorare costantemente i loro servizi.

Coinbase vs Binance: sito web, applicazione e usabilità

 

Per far sì che il maggior numero possibile di nuovi utenti si unisca alla piattaforma, Binance e Coinbase devono rendere l’uso del loro strumento il più semplice possibile. Si tratta di un esercizio complicato, perché bisogna sapersi destreggiare tra l’evidenziare tutte le funzionalità della piattaforma e l’evitare di saturare lo schermo, con il rischio di affogare l’utente sotto un flusso di troppe informazioni…

La nostra opinione sull’usabilità di Binance

Binance è probabilmente la piattaforma più completa in termini di strumenti disponibili. Di conseguenza, è anche il più importante dal punto di vista visivo. Quando si accede a Binance, l’utente viene inviato alla pagina principale con una visione globale del suo portafoglio.

 

 

Binance – Menu principale

Nella parte superiore dello schermo sono visibili diversi menu a discesa. E dare accesso a numerosi sottomenu. L’utente inesperto dovrà prendersi tutto il tempo necessario per orientarsi in questo spazio durante i primi utilizzi!

Si noti che Binance Lite è disponibile sui telefoni cellulari ed è molto più snello e facile da usare.

La nostra opinione sull’usabilità di Coinbase

Coinbase è molto semplice in termini di usabilità. Innanzitutto, la homepage è priva di informazioni estranee. Vengono visualizzate solo le informazioni importanti. Anche il menu a sinistra è molto semplice e offre, in una parola, la categoria che l’utente può e vuole utilizzare.

 

 

Coinbase – Menu principale

Il grande vantaggio di Coinbase è che offre l’accesso al menu desiderato in un colpo d’occhio. C’è anche una scheda a discesa in alto a destra dello schermo, che permette di trovare tutti gli strumenti “avanzati” di cui l’utente potrebbe avere bisogno. Inoltre, con l’aiuto di un semplice grafico, permette all’utente di vedere l’evoluzione del suo patrimonio in tempo reale, su diverse scale, dall’ultima ora trascorsa, alla genesi del conto.

La migliore esperienza utente è quella di Coinbase

Coinbase è la migliore delle due piattaforme in termini di usabilità. Forse ha meno strumenti di Binance, ma dal punto di vista ergonomico fa una grande differenza.

Innanzitutto, l’elenco della schermata principale consente di accedere alla posizione desiderata con un solo clic. Ma anche perché si usano parole più “semplici”. Esempio con “Exchange” per Coinbase che porta a una pagina con l’elenco delle criptovalute disponibili. “Questo è solo un esempio, ma è molto importante per un utente che si affaccia a questo mondo.

Coinbase vs Binance: commissioni della piattaforma

Anche in questo caso, si tratta di una questione cruciale per una piattaforma di trading. Le commissioni di transazione sono importanti quando si sceglie un broker. L’utente sarà più propenso a rivolgersi al miglior offerente, ovvero alla piattaforma che offre le tariffe più basse.

 

Commissioni su Coinbase

Coinbase ha una commissione fissa. I contributi ammontano all’1% per ogni transazione effettuata. Questo vale per l’acquisto di criptovalute al prezzo di mercato, così come per gli ordini limite, ma anche per i prelievi a indirizzi esterni al conto.

Per il trading avanzato, tutto dipende dall’importo scambiato. Più alto è il volume di trading, più basse sono le commissioni.

Le commissioni di puntata dipendono dalla criptovaluta che viene puntata. Ad esempio, è possibile far funzionare alcune criptovalute direttamente su Coinbase a fronte di una commissione di puntata.

Commissioni su Binance

Su Binance, le commissioni variano per tutti i servizi.

Per il trading, le commissioni sono fissate allo 0,10% dell’importo della transazione. Per le coppie con BTC (ad esempio ATOM/BTC) la commissione è pari allo …0%! Si noti che la commissione può essere ridotta allo 0,075% utilizzando BNB come commissione di intermediazione.

Per i depositi e i prelievi di criptovalute, le commissioni sono specifiche per ogni criptovaluta. Un elenco completo comprende queste criptovalute e le commissioni associate ai loro prelievi.

Le commissioni più basse su Binance

Binance è chiaramente la piattaforma più economica su cui fare trading. I prelievi, il trading derivato e a pronti, lo staking, tutte le commissioni sono ben al di sotto di quanto può offrire Coinbase.

Il fatto che Binance offra una riduzione delle commissioni utilizzando la propria criptovaluta aggiunge un ulteriore vantaggio.

Vale la pena di notare che alcune settimane sono esenti da commissioni di negoziazione. A settembre, gli scambi di Ethereum erano allo 0% di commissioni di intermediazione su Binance… E altri sconti vengono regolarmente proposti. La loro politica è molto aggressiva su questo punto.

Binance o Coinbase: chi offre la più ampia varietà di criptovalute?

Una piattaforma centralizzata deve riunire molti prodotti e criptovalute per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di clienti. Anche in questo caso, Binance è in testa.

Binance

La piattaforma cinese riunisce più di 500 diverse criptovalute. Si tratta quindi di un gigantesco scambio tra più coppie e con bassi costi di scambio, come visto sopra.

Questa classifica e il numero di criptovalute continuano a crescere, grazie alla costante ricerca e al desiderio di espansione del gigante cinese.

 

 

Binance – Elenco non esaustivo delle criptovalute disponibili

 

Coinbase

La piattaforma statunitense continua ad espandersi. Ad aprile sono state quotate 50 criptovalute. Oggi il numero totale supera le 150 criptovalute.

Coinbase sta cercando di colmare il divario, aumentando il suo elenco delle criptovalute più grandi. In particolare, questo risponde a un’esigenza di una parte più ampia della comunità. Evidenziare i progetti che sono seguiti da un gran numero di persone aiuta proprio a catturare nuovi utenti che rimarranno fedeli alla piattaforma!

 

Coinbase – Elenco non esaustivo delle criptovalute disponibili

Binance offre la più ampia gamma di criptovalute

È ovviamente Binance, con il suo elenco molto più completo di criptovalute, ad avere la meglio su questo punto. Il fatto che questo gigante aggiunga regolarmente una quantità significativa di criptovalute gli permette di rimanere all’avanguardia e di attirare nuovi clienti che vogliono investire in un progetto specifico.

Binance o Coinbase: quale offre più funzioni?

Sebbene l’acquisto di una criptovaluta sia l’investimento più semplice, esistono molte altre caratteristiche che consentono di trarre profitto dai criptoasset in modi molto diversi da una semplice transazione.

Caratteristiche di Binance

Su Binance sono disponibili molte funzioni. È possibile negoziare criptovalute e monete stabili. La DeFi è stata introdotta anche per sfruttare rendimenti più interessanti, attraverso i Liquidity Pool, anche se il rischio è più elevato.

Inoltre, il trading non viene tralasciato con i contratti futures che consentono di operare con una leva elevata (fino a x125).

I token a leva, BNB Vault, Pool Binance e NFT sono le altre caratteristiche principali.

 

Caratteristiche su Coinbase 

Anche Coinbase offre caratteristiche simili. È possibile memorizzare alcune criptovalute. Il vantaggio è che questi rimangono disponibili e possono essere prelevati o scambiati in qualsiasi momento.

Recentemente, Coinbase ha anche iniziato a offrire il trading a margine tramite Coinbase Pro e la possibilità di integrare le API se l’utente lo desidera.

Inoltre, è possibile guadagnare qualche dollaro sotto forma di criptovalute seguendo degli apprendistati. Così come è possibile fare trading di NFT!

Binance offre le funzionalità più avanzate

Anche in questo caso, Binance rimane il maestro. Il numero di funzioni lo dimostra, con più di quindici modi diversi per investire, scambiare e piazzare le proprie criptovalute. Lo sviluppo rimane forte, con la piattaforma che innova costantemente e invita i suoi utenti a scoprire queste nuove funzionalità.

Binance, Coinbase, chi ha il miglior servizio clienti?

Un altro punto importante è l’assistenza clienti. Aiutare un cliente perso è un punto cruciale per mantenerlo sulla piattaforma.

Assistenza clienti su Binance

Binance offre un supporto guidato dall’intelligenza artificiale. Tuttavia, se il problema persiste, è possibile parlare direttamente con un operatore di Binance. Inoltre, è disponibile un supporto scritto completo per aiutarvi in caso di necessità.

 

Binance – Pagina di supporto

Infine, Binance dispone di una propria accademia, che consente di apprendere una vasta gamma di argomenti ed evitare così di commettere errori importanti. 

Assistenza clienti su Coinbase 

Coinbase offre anche un supporto informatico. Anche in questo caso, se necessario, è possibile interagire con un operatore della piattaforma. Per assistere l’utente sono disponibili numerose domande frequenti.

Coinbase – Pagina di supporto

Si noti che parte della Guida di Coinbase consiste nell’imparare a conoscere la blockchain e a comprendere questo tipo di prodotto.

Binance offre la migliore assistenza clienti

Anche in questo caso, Binance rimane il leader. Innanzitutto perché la sezione Binance Academy è davvero completa. E copre tutte le aree che l’utente potrebbe incontrare nella gestione del suo portafoglio, e anche di più… Coinbase rimane molto più leggero con la sezione Learn che potrebbe essere sviluppata ulteriormente se vogliono provare a fare lo stesso.

Si noti che l’assistenza di Binance rimane estremamente efficiente e spesso permette di risolvere un problema di blocco per l’utente in pochi minuti.

Coinbase, Binance la scheda informativa
Coinbase

Lanciata nel 2012 da Brian Armstrong, l’idea di base di Coinbase era quella di rendere possibile a chiunque di ricevere Bitcoin da qualsiasi luogo. Da allora, è cresciuta fino a raggiungere oltre 103 milioni di utenti, più di 100 Paesi e 5.000 dipendenti. Nel trimestre sono stati registrati volumi per 217 miliardi di dollari. Infine, la società detiene attività per 96 miliardi di dollari.

Binance

Fondata da Changpeng Zhao nel 2017, Binance è il gigante delle criptovalute. Il volume di scambi giornalieri sfiora i 14 miliardi di dollari. Al secondo, il numero di transazioni ammonta a 1,4 milioni. Il lancio della sua criptovaluta BNB raccoglierà 15 milioni di dollari.

Chi è meglio tra Coinbase e Binance? La nostra conclusione

In conclusione, Binance rimane il broker per eccellenza nello spazio delle criptovalute. Un numero generoso di funzioni, un’assistenza reattiva e commissioni vicine allo 0% ne fanno una piattaforma ideale per iniziare e gestire il proprio portafoglio. Coinbase, tuttavia, è in testa grazie a un’ergonomia semplice e a una maggiore accessibilità per i neofiti, anche se i suoi servizi rimangono meno importanti rispetto al gigante cinese.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *