Analisi di Bitcoin ed Ethereum – Prezzi di BTC ed ETH lunedì 18 luglio 2022 – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
5/5 - (3 votes)

Nonostante l’inflazione negli Stati Uniti a giugno sia ancora ai massimi storici da oltre quattro decenni, tutte le asset class rischiose hanno tenuto botta. Tanto che gli investitori ritengono che il peggio sia già passato. Ciò è dovuto al consolidamento dei prezzi delle materie prime che si è accelerato questo mese. In effetti, potrebbe entrare in vigore già a partire dalla pubblicazione dei prossimi dati sull’inflazione, il 10 agosto.

È il momento di un rimbalzo tecnico? Sì, è così, Bitcoin ed Ethereum sembrano decisi a uscire dall’attuale status quo dei rispettivi supporti. E ancora meglio, alcuni segnali tecnici favorevoli suggerirebbero che i venditori sono propensi ad ammainare la bandiera. Sulla base di questa osservazione, il mercato ribassista delle prime due criptovalute potrebbe presto arrestarsi, e a ragione.

Bitcoin: verso i 30.000 dollari?

Dopo aver esitato a lungo sul supporto di 20.000 dollari, Il Bitcoin ha finalmente ripreso la sua marcia in avanti a metà della scorsa settimana. Soprattutto perché inizia a prendere le distanze da questo livello critico. Ciò dimostrerebbe potenzialmente che gli acquirenti stanno momentaneamente riprendendo il controllo sui venditori più deboli.

Ancora meglio in unità settimanali, Gli indicatori tecnici sono in ripresanonostante si trovino al di sotto delle rispettive linee di galleggiamento. Da un lato, il MACD è vicino a un incrocio rialzista del segnale. D’altra parte, l’RSI confermerebbe l’uscita dalla zona di ipervenduto.

La continuazione del loro buon momento innescherebbe finalmente un rimbalzo tecnico, completando così la seconda ondata di correzione iniziata dopo l’ultimo fallimento sotto la resistenza dei 46.000 dollari a fine marzo/inizio aprile. E se dovesse accadere in questo modo, potremmo avere la piacevole sorpresa di vedere i prezzi del BTC tornare a contatto con la resistenza di 30.000 dollari se viene superato il livello di 26.000 dollari. Questo suggerirebbe un potenziale rialzo del 50% dal supporto di 20.000 dollari.

Ethereum – Sulla strada per 1.700 dollari?

Ethereum sembra essere un passo avanti rispetto al Bitcoin nel suo rimbalzo tecnico, se il grafico settimanale è da credere. E l’annuncio di una data provvisoria per The Merge potrebbe avere qualcosa a che fare con questo. Non solo i prezzi stanno rapidamente tornando verso la resistenza dei 1400 dollari. Ma la ciliegina sulla torta è che la candela di inizio settimana potrebbe confermare la convalida di un triplo fondo in unità giornaliere.

Analisi settimanale dei prezzi di Ethereum - 18 luglio 2022

Inoltre, gli indicatori tecnici hanno già iniziato la loro ripresa. Tanto che il percorso verso le rispettive linee di galleggiamento favorirebbe un rimbalzo tecnico di maggiore entità rispetto a quello della moneta digitale di Satoshi Nakomoto. Il superamento di 1400 dollari vedrebbe i prezzi dell’ETH salire verso la resistenza a 1700 dollari. Una soglia che è stata superata all’inizio dello scorso giugno.

Come Ethereum tende a sovraperformare il Bitcoin nei movimenti al rialzo, anche in un mercato orso, Gli investitori in criptovalute potrebbero prendere in considerazione un ritorno verso la resistenza di 2.300 dollari. Si tratta di un potenziale rialzo del 130% dal supporto di 1000 dollari, che deve ancora essere messo in prospettiva dopo il pesante calo sotto la resistenza di 3400 dollari.

BTC e ETH – I compratori potrebbero tornare in gioco, ma non per molto tempo

Il rimbalzo tecnico del mercato delle criptovalute che sembra prendere piede in questo momento non deve nascondere le battute d’arresto attuali e passate di molti operatori del settore. Pertanto, la crisi di fiducia che ha colpito l’asset class dall’inizio di maggio di quest’anno non scomparirà miracolosamente.

Nonostante la correlazione con gli indici azionari sia al punto più basso dell’anno, i mercati ribassisti di Bitcoin ed Ethereum rimangono saldamente radicati fino a prova contraria. Con il rischio che la loro formazione di rimbalzi tecnici tocchi livelli favorevoli a un’inversione di tendenza. Questo riguarderebbe l’area di 30.000-35.000 dollari per BTC e di 1.700-2.300 dollari per ETH.

Soprattutto perché la fase 4 di Weinstein non sarebbe minacciata per nessuno di loro. Per la precisione, le loro medie mobili a 30 settimane (MM30 weekly) stanno continuando le loro traiettorie al ribasso al di sotto delle rispettive resistenze. In questo caso, i venditori più astuti aspetteranno il momento ideale per contrastare il rimbalzo tecnico, se dovesse assumere proporzioni significative.

Ma prima di tutto, e la fine della seconda ondata di correzione di Bitcoin ed Ethereum potrebbe fornire una gradita boccata d’aria fresca per la stagione estiva.. Tuttavia, non dobbiamo farci illusioni nel medio-lungo termine. Almeno fino a quando il contesto di mercato non sarà più favorevole alla propensione al rischio.


Il trading di criptovalute comporta un elevato livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti. Si raccomanda di informarsi bene sui rischi associati e di investire solo le somme che ci si può permettere di perdere.

Il contenuto del sito web NotizieCriptovalute.it ha finalità esclusivamente educative e informative. Non costituisce una raccomandazione e non può essere considerata un incentivo alla negoziazione di strumenti finanziari.

Notiziecriptovalute.it non garantisce i risultati o la performance degli strumenti finanziari presentati. Pertanto, non ci assumiamo alcuna responsabilità per l’uso di queste informazioni e le relative conseguenze.

Protected by Copyscape

2 pensieri su “Analisi di Bitcoin ed Ethereum – Prezzi di BTC ed ETH lunedì 18 luglio 2022 – NotizieCriptovalute

  1. bitcoin dice:

    Hi, i think that i saw you visited my website so i came to “return the favor”.I am attempting to find things to improve my site!I suppose
    its ok to use a few of your ideas!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *