Analisi del Bitcoin – Finalmente un ritorno a 35.000 dollari? – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.7/5 - (21 votes)

In attesa dei dati sull’inflazione statunitense di questo pomeriggio, il Bitcoin si aggira intorno al supporto di 30.000 dollari. Gli investitori in criptovalute sperano che le cose si sistemino al momento della pubblicazione di questa statistica economica. In effetti, ha causato tensioni sui mercati finanziari dal dicembre 2021. Questa è una delle ragioni principali dello scarso slancio delle classi di attività rischiose.

 

A causa della sua elevata correlazione con gli indici azionari statunitensi (S&P500 e Nasdaq), i prezzi del BTC rimangono sotto pressione. E il fatto che stiano navigando a pieno ritmo in un mercato orso potrebbe portare a una nuova gamba ribassista, potenzialmente sinonimo di una fase di capitolazione. Ma nel frattempo, nella speranza di lasciarsi alle spalle il picco dell’inflazione statunitense, la porta rimane aperta per un possibile rimbalzo tecnico. Solo per calmare l’ardore dei venditori.

Bitcoin – Continua lo yo-yo intorno ai 30.000 dollari

Nonostante la fine di nove settimane consecutive di calo, Il Bitcoin fatica a rimbalzare sopra il supporto di 30.000 dollari. In effetti, lo stato delle due candele rialziste settimanali (compresa quella di questa settimana) mostra che la voglia di comprare non c’è. Soprattutto perché non è facile ripristinare la fiducia di molti investitori, dopo il crollo della stablecoin UST.

Anche se dovesse emergere un rimbalzo tecnico, non sarà in grado di contrastare lo slancio ribassista della media mobile a 30 settimane (MM30 settimanale). Tanto che ci si chiede se non si tratti di un caso di ascesa per poi ricadere di nuovo in basso.. Uno scenario che non sarebbe davvero sorprendente in un mercato orso. E questo, da quando il BTC ha rotto il fondo del suo gamma o canale orizzontale (rettangolo arancione).

Si ipotizza un rimbalzo tecnico verso il livello di 30.000 dollari che regge, Nella migliore delle ipotesi, i prezzi del Bitcoin tornerebbero verso il livello di resistenza di 35.000 dollari.che è il fondo del suo gamma. E se le cose sono fatte bene, questo coinciderebbe anche con un ritorno al contatto con la sua linea discendente.

Bitcoin – Esitazione palpabile nelle unità giornaliere

Molto logicamente, le due timide candele rialziste settimanali si traducono in un mini range giornaliero (punto blu) intorno al supporto di 30.000 dollari. A quest’ultima ne segue un’altra, che questa volta si evolve leggermente al di sotto di questo livello critico. Ciò dimostra chiaramente che gli investitori sono ancora titubanti. Con la media mobile a 200 giorni (MM200 daily) che si muove parallelamente alla linea discendente, non sorprende che l’attuale tendenza non venga contrastata.

Analisi giornaliera del prezzo del Bitcoin - 10 giugno 2022

In questa continuità, il MACD e l’RSI sembrano segnare il passo. Da un lato, il primo sta inciampando sotto la linea dello zero e sta pericolosamente restringendo il suo gap rialzista verso il segnale. D’altra parte, quest’ultimo ha fallito due volte al di sotto della zona neutra a 50. Così, un’inversione ribassista di questi due indicatori tecnici costituirebbe un serio ostacolo a un eventuale rimbalzo tecnico dei prezzi del BTC. In tal caso, il rischio di un’accelerazione al ribasso verso i minimi dell’anno intorno ai 25.000 dollari potrebbe diventare evidente.

BTC – Lontano dalla fase di capitolazione

Con la Fase 4 di Weinstein in pieno svolgimento, una spalla-testa-spalla (SHS) e una linea discendente si sono messe in moto dall’ultimo ATH, il mercato ribassista del Bitcoin rischia di bloccarsi sia graficamente che fondamentalmente fino a prova contraria. E, nonostante un possibile rimbalzo tecnico verso i 35.000 dollari, i venditori hanno tutte le carte in regola per invertire l’ultimo fronte. Quella in cui gli acquirenti sono ancora aggrappati alla speranza di una corsa al rialzo.

 

Le banche centrali sono costrette a inasprire le loro politiche monetarie, Il Bitcoin, intrappolato dalla sua correlazione con gli indici azionari, rischia di subire un nuovo impatto negativo. Questo nonostante il fatto che i suoi prezzi siano già scesi in modo significativo. Tanto che ci si chiede se le conseguenze della liquidità troppo abbondante della crisi di Covid-19 non siano ancora presenti.

Se alle attuali incertezze dei mercati finanziari si aggiungessero cattive notizie, potrebbero riemergere nuovi episodi di stress. Ad esempio, ci si deve aspettare una capitolazione come fase finale di questo mercato orso. Ciò significherebbe che il Bitcoin scenderebbe sotto i minimi dell’anno. E solo quando questa ferita sarà effettivamente chiusa, sarà il momento di tornare a comprare a prezzi adatti agli investitori istituzionali.


Il trading di criptovalute comporta un elevato livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti. Si raccomanda di informarsi bene sui rischi associati e di investire solo le somme che ci si può permettere di perdere.

Il contenuto del sito web Notiziecriptovalute.it ha finalità esclusivamente educative e informative. Non costituisce una raccomandazione e non può essere considerata un incentivo alla negoziazione di strumenti finanziari.

Notiziecriptovalute.it non garantisce i risultati o le prestazioni degli strumenti finanziari presentati. Pertanto, decliniamo ogni responsabilità per l’uso che può essere fatto di queste informazioni e per le conseguenze che ne possono derivare.

Protected by Copyscape

Un pensiero su “Analisi del Bitcoin – Finalmente un ritorno a 35.000 dollari? – Notiziecriptovalute

  1. zoritoler imol dice:

    whoah this blog is fantastic i really like reading your articles. Keep up the great paintings! You know, a lot of individuals are searching around for this info, you can aid them greatly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *