Safemoon Opinioni e Recensioni 2022 : È una truffa? Schema Ponzi o progetto legittimo?

⌛ Tempo di lettura : 13 minuti
5/5 - (16 votes)

SafeMoon è una delle altcoin più nuove e in più rapida crescita, anche nel folle mercato delle criptovalute che ha visto un buon numero di token aumentare di valore di migliaia o addirittura decine di migliaia di percento nel 2021.

Lanciato l’8 marzo 2021 è un token BEP20 che esiste sulla Smart Chain di Binance. È anche abbastanza insolito in un mondo di criptovalute che stanno cercando di ridurre le commissioni di transazione per promuovere il trading perché in realtà tassa i venditori, penalizzando così gli utenti per il trading del token.

Per certi aspetti sembra che SafeMoon stia seguendo lo stesso approccio alle criptovalute che gli investitori di valore come Warren Buffet e Charlie Munger adottano per le azioni. Cioè seguire una filosofia buy and hold, dove coloro che tengono più a lungo ricevono le maggiori ricompense.

Panoramica di Safemoon

Immagine in evidenza via Shutterstock

Il team di sviluppo spera che questo tipo di approccio aiuterà le criptovalute ad allontanarsi dalla percezione da wild west che hanno attualmente. Come si dice sulla pagina Facebook di SafeMoon:

Ricordate, per arrivare alla luna ci vuole tempo e più a lungo si tiene, più token si raccolgono.

Con la prospettiva di aumentare all’infinito la generazione di token (fino a quando non si vende), e con un prezzo che è balzato di migliaia di per cento in poco meno di tre mesi, e un approccio unico per premiare gli investitori, non c’è da meravigliarsi che il progetto abbia attirato una buona dose di attenzione.

È probabile che abbia attirato anche la tua attenzione, ed è per questo che sei qui. Se state pensando di aggiungere SAFEMOON alle vostre partecipazioni, continuate a leggere e assicuratevi di prendere il vostro grano di sale.

Ricorda che le criptovalute sono intrinsecamente investimenti rischiosi, anche le più vecchie e stabili. Nuovi progetti come questo possono creare nuove fortune quasi in una notte, ma possono altrettanto facilmente crollare e bruciare. Assicurati di non investire mai più di quanto sei in grado di perdere, e assicurati di fare le tue ricerche e la tua due diligence prima di fare qualsiasi investimento.

Detto questo, forse sei qui solo perché hai sentito la pubblicità di SafeMoon e vuoi saperne di più su cosa sia e quale problema risolva. Se questo è il caso, allora continua a leggere.

Cos’è SafeMoon?

SafeMoon è un’altcoin creata sulla Smart Chain di Binance. È stata lanciata l’8 marzo 2021 in un lancio equo in cui gli sviluppatori hanno bruciato tutti i loro token, e hanno partecipato all’offerta di moneta come tutti gli altri. Nel breve tempo in cui SafeMoon è esistita, ha aggiunto quasi 2,5 milioni di utenti al suo protocollo, bruciando oltre il 40% della fornitura totale di token.

Casa SafeMoon

SafeMoon ha già bruciato quasi la metà delle sue scorte. Immagine via SafeMoon.net

SafeMoon è stato creato per affrontare il problema della perdita impermanente, e come caratteristica aggiuntiva promuove l’acquisto e la detenzione del suo token piuttosto che speculare per far salire il prezzo. Lo fa attraverso una “tassa” su qualsiasi transazione in cui vengono venduti i token SAFEMOON.

Una critica al Bitcoin e alle criptovalute simili è che si sono allontanati dal loro scopo. Inizialmente create come alternativa alle valute fiat centralizzate controllate dai banchieri centrali, Bitcoin e molte altre criptovalute sono diventate poco più che merci, con commercianti, investitori e speculatori che le usano semplicemente come investimenti e beni negoziabili.

Tuttavia alcuni critici si sono fatti avanti per attaccare SafeMoon, dicendo che il token è uno schema Ponzi, una truffa e una shitcoin. Questa è un’accusa seria e la esamineremo più in dettaglio in questo pezzo.

Quale problema affronta SafeMoon?

Con l’esplosione del DeFi è venuto il problema della perdita impermanente, e poiché così pochi investitori capiscono i meccanismi che creano la perdita impermanente ci sono molti che sono stati risucchiati nella trappola dell’alto rendimento APY. Non è sorprendente.

Vedere un APY del 100% o superiore fa emergere l’avidità nella maggior parte di noi. Sfortunatamente ciò che accade inevitabilmente è che il trader avido viene spinto fuori dai primi investitori che raccolgono i loro profitti e creano lo scoppio della bolla di valutazione.

SafeMoon

Tre pilastri del protocollo. Immagine via SafeMoon.net

È a causa di questa dinamica che l’adozione di ricompense statiche, note anche come reflection, sta guadagnando sempre più popolarità. La riflessione cerca di eliminare il problema della perdita impermanente causata dal rendimento.

E SafeMoon utilizza tre semplici funzioni in ogni scambio per combattere la perdita impermanente e creare un protocollo migliore. Queste sono le ricompense statiche (Reflection), le bruciature manuali dei gettoni e i pool di liquidità automatici.

Ricompense statiche

Gli sviluppatori di SafeMoon ritengono che l’uso di ricompense statiche può risolvere una serie di problemi associati al yield-farming. Per prima cosa, poiché l’importo della ricompensa è condizionato dal volume degli scambi del token, c’è una riduzione della pressione di vendita del token causata dagli early adopters che vendono i token dopo aver coltivato gli APY follemente alti.

In secondo luogo, il meccanismo è un incentivo per gli utenti a continuare a tenere i loro token, raccogliendo così un numero ancora maggiore di token, in modo simile a come funzionano i dividendi per i possessori di azioni.

Manuale Burns

Le bruciature sono state utilizzate da un certo numero di protocolli, e a volte possono fare la differenza, ma non sempre. Le bruciature automatiche continue tendono ad avere un impatto positivo nei primi giorni del progetto, tuttavia l’impatto perde lentamente il suo slancio poiché la bruciatura non può essere controllata per massimizzare il suo impatto.

Al contrario, un burn controllato dal team e basato sui risultati del progetto può aiutare a mantenere alto l’impegno della comunità e l’impatto sul token altrettanto alto. Le comunità Cypto apprezzano la trasparenza che viene con le bruciature pubblicizzate che possono essere tracciate.

SafeMoon ha implementato una strategia di burn che è destinata ad essere vantaggiosa per la comunità a lungo termine. La comunità è pienamente informata riguardo alle bruciature, e la quantità totale di token bruciati si trova sempre sulla homepage del sito web di SafeMoon, rendendo semplice l’identificazione della fornitura in circolazione in ogni momento.

Pool di liquidità automatico (LP)

Il team di SafeMoon chiama i Pool di Liquidità Automatica la “salsa segreta” di SAFEMOON. Sottolineano che la LP automatica fornisce due benefici ai titolari di SAFEMOON.

Il primo è che il contratto intelligente attira token da acquirenti e venditori e li aggiunge al LP, creando così un pavimento per il prezzo.

In secondo luogo, la tassa del 10% sulle vendite di SAFEMOON agisce come un meccanismo resistente all’arbitraggio che mantiene SAFEMOON come una ricompensa per i titolari, non come uno strumento speculativo.

Al sicuro sulla Luna

Quanto è davvero sicuro questo viaggio sulla luna? Immagine via SafeMoon.net

Entrambe queste funzioni sono state incluse come uno sforzo per alleviare alcuni dei problemi visti con gli attuali gettoni di riflessione DeFi.

Tokenomics SAFEMOON

Ci sono stati 1 quadrilione di token SAFEMOON creati alla genesi, di cui 223 trilioni sono stati immediatamente bruciati dagli sviluppatori. I restanti 777 trilioni di token sono stati rilasciati alla comunità in un evento di lancio equo su DxSale. Da allora altri token sono stati bruciati e al 27 maggio 2021 ci sono un totale di poco più di 583 trilioni di token in circolazione.

Il protocollo SafeMoon è unico in quanto ogni transazione di vendita ha una tassa del 10%, che ha lo scopo di incentivare la detenzione piuttosto che la vendita. La commissione del 10% è distribuita come segue:

  • 5% di commissione = ridistribuito a tutti i possessori esistenti
  • Il 5% di commissione viene diviso 50/50 di cui la metà viene venduta dal contratto in BNB, mentre l’altra metà dei token SAFEMOON viene accoppiata automaticamente con il già citato BNB e aggiunta come coppia di liquidità su Pancake Swap.
Protocollo SafeMoon

È giusto tassare gli utenti per la vendita e dare questa tassa agli altri possessori? Immagine via SafeMoon.net

È questo meccanismo che ha fatto sì che la comunità delle criptovalute definisca il progetto come uno schema Ponzi, poiché premia i primi adottanti e richiede che sempre più denaro fluisca nel protocollo per continuare a premiare quelli che si uniscono dopo.

 

SafeMoon è sicuro?

La volatilità del mercato delle criptovalute è ben nota, e a giudicare dall’attuale azione dei prezzi del token SAFEMOON non è diversa. Quindi coloro che sono interessati ad investire possono aspettarsi guadagni massicci in brevi periodi, e cali altrettanto massicci, di solito anche più rapidamente.

Mentre i guadagni e le perdite sono tipici per qualsiasi investimento, i movimenti visti in SafeMoon sono veramente eccessivi. Oltre a questo, il progetto è stato chiamato uno schema Ponzi da varie persone, e una shitcoin da altri. Altri ancora lo hanno semplicemente definito una vera e propria truffa.

Chiamarlo uno schema Ponzi è in realtà accurato, poiché segue un modello in cui i profitti realizzati dai primi adottanti sono basati su altri che pagano di più per il token in una data successiva. E la distribuzione della tassa di vendita assomiglia decisamente alla struttura piramidale che si vede in uno schema Ponzi.

Detto questo, è ancora possibile fare soldi con SafeMoon come trader. Basta capire a cosa stai andando incontro.

Safemoon Ponzi

Un Ponzi è sempre un Ponzi. Immagine via Twitter.

SafeMoon è stato anche paragonato a BitConnect, un noto schema crypto Ponzi che è stato chiuso nel 2018 dopo che due regolatori di titoli statali statunitensi hanno avvertito gli investitori della somiglianza con uno schema Ponzi.

Ci sono state altre critiche a SafeMoon basate sul fatto che i fondatori rinchiudono oltre il 50% del proprio pool di liquidità. Ci sono affermazioni che questo potrebbe portare ad un “tiro al tappeto” da parte degli sviluppatori.

Questo è un tipo di truffa di uscita in cui la liquidità viene intenzionalmente drenata dal mercato, lasciando coloro che detengono il token incapaci di vendere. Il CEO di SafeMoon, John Karony, sostiene che la liquidità viene trattenuta per mantenere il token più sicuro.

Il team di SafeMoon

Il team di SafeMoon rimane piccolo perché il progetto è nuovo, ma stanno cercando di espandere il team man mano che si muovono negli spazi DEX e NFT in futuro.

L’attuale CEO di SafeMoon è John Karony, un ex-analista per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. È anche il fondatore di TANO, una piattaforma di streaming di giochi appena creata. Non ha un background in blockchain o finanza.

Squadra SafeMoon

Il CEO di SafeMoon John Karony (a sinistra) e il CTO Thomas Smith (a destra). Immagine via SafeMoon.net

Il CTO di SafeMoon è Thomas Smith, che è anche un co-fondatore di TANO con Karony. Smith è un imprenditore di lunga data e un sostenitore della tecnologia. È un programmatore autodidatta e ha ricoperto una serie di posizioni come direttore di ingegneria del software o CTO per una varietà di aziende.

Come acquistare SafeMoon

Se sei ancora interessato a SafeMoon allora puoi comprarlo da uno dei DEX collegati a BSC. Questi includono PancakeSwap e Bakery Swap. Se hai mai fatto yield-farming, il processo è simile a quello, ma è un po’ più complesso che comprare semplicemente Bitcoin su Coinbase.

Fondamentalmente è necessario acquistare prima Binance Coin (BNB) e poi depositarlo in un portafoglio che supporta il BSC. Questi includono MetaMask e Trust Wallet. Una volta che hai BNB visiti il DEX ed esegui lo swap da BNB a SAFEMOON.

PancakeSwap

Scambia BNB per SAFEMOON su PancakeSwap. Immagine via PancakeSwap

C’è anche un portafoglio SafeMoon dedicato che è in sviluppo, e una volta rilasciato potrebbe semplificare il processo di acquisto di BNB e lo scambio con SAFEMOON.

Prima di acquistare SafeMoon

Abbiamo già discusso la possibilità che SafeMoon sia uno schema Ponzi, che dovrebbe sollevare alcune bandiere rosse e renderti cauto nel partecipare a questo progetto. Tuttavia c’è un’altra ragione per essere cauti che è stata scoperta più recentemente.

Il 25 maggio 2021 è stato riportato che la società di revisione e consulenza blockchain HashEx ha dichiarato di aver scoperto una dozzina di vulnerabilità in SafeMoon (SAFEMOON) che mette a rischio gli oltre due milioni di investitori.

Audit HashEx

C’è più di 1 problema con il codice di SafeMoon. Immagine via Blog HashEx

Secondo le loro scoperte il progetto ha una serie di vulnerabilità che includono:

  • Il contratto intelligente permette di impostare le commissioni per il trasferimento di SAFEMOON fino al 100%;
  • Rug pulling, escludendo i titolari dalla distribuzione delle commissioni Un rug pull si riferisce al furto di liquidità da parte dello sviluppatore;
  • Blocco temporaneo dei trasferimenti di token;
  • Rendendo il contratto smart token permanentemente inutilizzabile.

HashEx sostiene che il proprietario del contratto smart Safemoon è un conto di proprietà esterna controllato da una particolare persona.

L’azienda ha detto che questo conto ha un valore di mercato di 20 milioni di dollari con la somma in costante aumento a causa del fatto che il contratto intelligente trasferisce parte delle commissioni di trasferimento al conto del proprietario.

Nel caso in cui l’indirizzo del proprietario sia compromesso, può accadere in qualsiasi momento una caduta di oltre 20.000.000 di dollari. Poiché si tratta di circa il 15% di tutta la liquidità che viene tenuta in pool di liquidità, il tasso di cambio $SAFEMOON può scendere rapidamente.

HashEx ha detto che nel caso in cui l’account esterno di SafeMoon sia compromesso un attaccante può prosciugare il pool di liquidità e impedire agli sviluppatori di SafeMoon di inviare token a un indirizzo di burn.

Schema Ponzi

SafeMoon sembra esistere solo per fare soldi. Immagine via Twitter.

Il Chief Technology Officer di SafeMoon, Thomas Smith, ha detto a HashEx che i problemi sollevati dalla società di sicurezza non sono quelli “che possiamo aggiornare con un contratto distribuito senza un hardfork”. Thomas ha detto a HashEx che SafeMoon ha messo in atto “politiche e procedure” interne su come funziona il contratto “per alleviare il rischio di cattiva gestione dei valori”.

La combinazione di tali vulnerabilità critiche in SafeMoon è un promemoria sobrio dei rischi che i progetti DeFi portano ancora sul mercato. Messari ha recentemente riferito che un totale di 285 milioni di dollari è stato rubato a seguito di hacking DeFi negli ultimi due anni.

Un esempio recente è il caso del protocollo di finanza decentralizzata DeFi100 che si è rivelato essere una truffa che si è conclusa con il furto di 32 milioni di dollari in fondi degli utenti.

 

Storia del gettone SAFEMOON

Come si può vedere dal grafico qui sotto SAFEMOON ha avuto una storia volatile, anche se è stato scambiato solo per un breve periodo. Da un minimo di meno di $0,00000001 a marzo, ha raggiunto un massimo storico di $0,00001339 il 20 aprile 2021. È sceso rapidamente a 0,000003767 dollari nei tre giorni successivi.

Grafico di SafeMoon

Nello spazio volatile delle criptovalute, SafeMoon è particolarmente volatile e per niente “sicuro”. Immagine via Coinmarketcap.com

Ha rimbalzato e poi è sceso di nuovo vicino al livello di $0.000003767, ha rimbalzato e scambiato in un range di circa $0.0000075 a $0.00001 per diverse settimane e poi è sceso di nuovo, trovando supporto ancora una volta vicino al livello di $0.0000035. Da allora è risalito fino al livello di $0,0000047.

Molto volatile e si consiglia di usare cautela.

Piani futuri

Il team di SafeMoon ha annunciato una serie di piani per il futuro. Uno è che hanno lavorato con Simplex per consentire l’acquisto di SAFEMOON utilizzando una carta di credito o di debito.

Hanno anche annunciato che inizieranno a sviluppare un NFT Exchange per scambiare token non fungibili, e un DEX chiamato SafeMoon Exchange. Stanno anche esplorando altre opzioni con scambi come Binance.

Il team ha anche annunciato l’uso di Minecraft come banco di prova per vedere come il token potrebbe essere integrato nei videogiochi. Con il CEO di SafeMoon John Karony che è anche il fondatore e CEO della piattaforma di streaming di videogiochi TANO, questo non dovrebbe sorprendere la comunità.

Uomo Luna Triste

Immagine via Shutterstock

Le informazioni sono state rilasciate durante un AMA il 9 maggio 2021 in cui il team ha detto di avere piani per un “community test bed” che Karony ha definito “un modo divertente e inclusivo per incorporare la comunità con i nostri test di […] diverse tecnologie”.

Il team ha aggiunto di aver creato un server all’interno del Minecraft videogioco che farà parte di questo banco di prova, e ha aggiunto che maggiori dettagli saranno disponibili su Twitter e sulla piattaforma di chat online Discord. Il server sarà utilizzato per “stress test” di nuovi sviluppi, compresi i token non fungibili (NFT).

Altri potenziali sviluppi includono il Progetto Pheonix, chiamato appositamente, che SafeMoon continua a promuovere sui social media, mentre non rilascia quasi nessun dettaglio su ciò che il progetto comporta.

Conclusione

SafeMoon ha indubbiamente reso alcune persone piuttosto ricche nei suoi primi mesi di esistenza. Questo è molto attraente, ma è anche il modo in cui tutti gli schemi Ponzi iniziano e costruiscono lo slancio.

La gente viene a sapere che i primi adepti hanno ottenuto rendimenti del 500% o del 5.000%, si entusiasmano e versano i loro soldi nello schema. Forse continua per anni, ma alla fine tutti gli schemi Ponzi falliscono.

Così com’è SafeMoon non ha altra utilità che fare soldi. E questo funziona solo se la gente rimane entusiasta e il prezzo del token continua a salire. Solo tu puoi decidere se questo è un rischio che puoi permetterti di correre. Perché potresti finire con una borsa di shitcoin senza valore.

D’altra parte il team ha detto di avere piani che potrebbero fornire utilità alla piattaforma. Collegarla al gioco online potrebbe certamente portare decine di milioni di nuovi utenti, ma tenete a mente che ci sono già progetti ben consolidati che affrontano la verticale del guadagno online.

L’aggiunta di un DEX e di un mercato NFT non è una cosa scontata a questo punto, e con così tanti concorrenti in quello spazio sono probabilmente non iniziali comunque.

E poi ci sono le vulnerabilità dei contratti intelligenti che sono state scoperte e che certamente puntano alla probabilità di una caduta del tappeto ad un certo punto in futuro.

Sì, potreste fare soldi con SafeMoon, ma potreste anche bruciarvi mentre quel razzo cerca di sparare sulla luna. Fate attenzione là fuori, gente.

Immagine in evidenza via Shutterstock

Disclaimer: Queste sono le opinioni dello scrittore e non devono essere considerate consigli di investimento. I lettori dovrebbero fare le proprie ricerche.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *