PayPal consente (finalmente) il trasferimento di criptovalute a portafogli esterni – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.5/5 - (28 votes)

L’innovazione e l’adozione continuano nel settore delle criptovalute. Questo anche se lo stato attuale del mercato non è all’altezza delle aspettative di alcuni investitori. Ma questa volta le cose potrebbero essere un po’ diverse. Con PayPal, ad esempio, che rimane nell’ecosistema nonostante le difficoltà che può comportare. E come segno di apertura, la nuovissima possibilità di trasferire fondi digitali a portafogli esterni. In altre parole, la sua offerta in questo campo è appena diventata completa…

PayPal può essere considerata all’avanguardia nell’adozione delle criptovalute come metodo di pagamento digitale mainstream. In effetti, opera in questa dinamica dalla fine del 2020, nonostante l’ovvia riluttanza degli organismi di regolamentazione.. L’integrazione del Bitcoin – ma anche di Ethereum (ETH), Bitcoin Cash (BCH) e Litecoin (LTC) – nella sua rete potrebbe renderla la valuta che questi ultimi si rifiutano di vedere emergere. E sembra che non ci sia modo di fermarlo.

In effetti, PayPal sta portando avanti iniziative per far funzionare tutto questo. Allo stesso tempo, si sta testando internamente la possibile implementazione di una Moneta PayPal. Ma fino ad allora, un portafoglio di criptovalute con confini ermetici. Perché era impossibile trasferire gli asset digitali ad altri account, esterni alla sua rete.. Una falla strategica che ha subito destato sospetti, sotto forma del famoso: “non le vostre chiavi, non le vostre criptovalute”. Ma è chiaro che quei giorni sono finiti.

PapPal – Trasferimenti autorizzati di criptovalute

Questo annuncio ha tutte le carte in regola per essere una rivoluzione. Perché finora l’offerta di criptovalute di PayPal è stata più che altro un parco giochi per i principianti nel settore delle criptovalute. Finché gli utenti non si sono resi conto che non potevano trasferirli fuori da quest’area “protetta”. Ad esempio, a un portafoglio simile a MetaMask, a una piattaforma di scambio o persino a una soluzione di cold storage simile a Ledger. Una chiusura che è decisamente in contrasto con la filosofia di questa economia digitale, senza confini e accessibile a tutti.

E chiaramente questa mancanza di apertura volontaria non è stata apprezzata. Infatti, come sottolinea Jose Fernandez da Ponte, vicepresidente senior del settore blockchain e criptovalute di PayPal, ” Questa funzione è stata costantemente classificata dagli utenti come uno dei miglioramenti più richiesti.. ” E questo da quando è stata introdotta questa offerta dedicata alle criptovalute. Niente di veramente sorprendente. Ciò che è più sorprendente è il fatto che PayPal ha concesso questa richiesta all’inizio di questa settimana. Tutto questo è spiegato in un comunicato stampa:

Consentire ai clienti PayPal di spostare le proprie criptovalute (Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash o Litecoin) all’interno, all’esterno e all’interno della nostra piattaforma riflette la continua evoluzione della nostra offerta leader del settore e consente ai clienti di interagire con un ecosistema di criptovalute più ampio.. “

Jose Fernandez da Ponte

PayPal – Verso l’adozione delle valute digitali

Una caratteristica che è chiaramente più imposta dai suoi clienti che necessariamente desiderata da PayPal. Ma un’evoluzione necessaria per rendere il suo servizio di criptovalute un’offerta davvero interessante e soprattutto competitiva nel settore. Senza dimenticare di specificare che nel caso di criptovalute trasferite sulla sua piattaforma, sarà possibile usufruire del servizio Cassa con criptovaluta. Un’opzione di pagamento in criptovaluta resa possibile da “milioni di commercianti” affiliati alla rete PayPal. Sicuramente un modo migliore per attirare gli utenti, piuttosto che tenerli in ostaggio come è stato fatto finora…

Un’opzione annunciata come efficace da ieri. Ma per il momento è disponibile solo per gli utenti degli Stati Uniti.. E una dinamica di sviluppo che ora posiziona chiaramente PayPal come un attore importante nell’ecosistema delle criptovalute. Questo anche nel bel mezzo di un periodo di crisi generale, che nella maggior parte dei casi vede questo tipo di operatori dell’economia tradizionale scappare con la coda tra le gambe. Ma è chiaro che PayPal è qui per restare.

Il motivo per cui operiamo nel settore delle criptovalute è che riteniamo che una parte sostanziale del commercio si sposterà verso le valute digitali.. “

Jose Fernandez da Ponte

PayPal si sta preparando a un vero e proprio cambio di paradigma nel settore delle valute. Con l’emergere di un mercato delle valute digitali in cui le criptovalute diventeranno potenzialmente un must. Ed è chiaro che questo gigante dei pagamenti non ha intenzione di lasciarsi sfuggire questa continua evoluzione…

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.