Metavers – Il successo crittografico dell’anno – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.5/5 - (25 votes)

Non tutti i progetti e i settori sono uguali quando si tratta della diffusa flessione del mercato delle criptovalute. E mentre alcune blue chip come Bitcoin ed Ethereum stanno chiaramente dettando la tendenza, altri settori stanno mostrando rendimenti nettamente superiori negli ultimi 12 mesi. In testa ai successi attuali ci sono i nuovissimi mondi virtuali sviluppati sotto il termine generico di metavers. Un’esplosione avvenuta alla fine dello scorso anno, ma le cui conseguenze sono ancora notevoli secondo il rapporto appena pubblicato dalla piattaforma Kraken.

Il settore dei metaversi ha vissuto una notevole (ri)nascita nell’ultimo anno. Con l’esplosione dei progetti di terra virtuale o di altri videogiochi di nuova generazione (alcuni direbbero Web3). E un modello di business che si è sviluppato intorno a una sorta di scontro frontale tra le funzionalità offerte dagli NFT e l’uso delle criptovalute. Il punto di svolta è stato il cambio di nome di Facebook in “Meta”, per sfruttare questa lacuna applicabile anche ai social network.

Ma Meta è in definitiva per i metavers ciò che PayPal è per i pagamenti in criptovaluta. Un tentativo di recupero strategico – e un po’ disperato – di settori già strutturalmente e/o ideologicamente in grado di fare a meno di tali ingombranti attori. Perché questa economia digitale, ancora in fieri, si impone ogni giorno un po’ di più, contro le normative e le denigrazioni. E nell’ultimo anno (YTD), sono infatti questi mondi cripto-virtuali a imporre ancora rendimenti improbabili.

Metavers – Il successo dell’anno in criptovaluta

Uno stato di avanzamento della piattaforma Kraken, in un recente rapporto del suo braccio di analisi (Intelligence) intitolato: “Il metaverso: un punto di inflessione”. Si tratta di quei mondi virtuali chiamati per la prima volta così in Snow Crash, un racconto distopico cyberpunk scritto da Neal Stephenson nel 1992. E divenne, secondo le parole di Kraken, “un fenomeno della cultura pop mainstream 30 anni dopo”. Con lo sviluppo significativo nell’ultimo anno di progetti come questo, che navigano nell’intersezione di varie specificità del settore delle criptovalute e della tecnologia blockchain.

Sebbene esistano metavers senza blockchain, come il progetto Horizon Worlds di Meta, diversi attori importanti si affidano attualmente a questa tecnologia, alle criptovalute e alle NFT. Un esempio di come i metavertitori di criptovalute differiscano dalle loro versioni centralizzate è l’uso di NFT per dare agli individui il controllo sui loro beni digitali. Ad esempio, queste giocano un ruolo importante nella crescita del gioco basato su blockchain, che è parte integrante del metaverso.

Kraken

Una dinamica evidenziata anche in un recente rapporto della struttura Dappradar. Con continui e forti investimenti nel settore del metaverso e del criptogioco, nonostante l’attuale flessione del mercato delle criptovalute. Nel primo trimestre di quest’anno sono stati raccolti non meno di 2,5 miliardi di dollari nel ciclo di finanziamenti dedicati a questa economia nascente 2022.. E per una buona ragione: secondo i dati dello stesso rapporto, oltre il 50% dell’attività blockchain registrata proverrebbe da DApp di gioco e/o progetti legati a queste realtà virtuali.

Metaverse – 395% di rendimenti YTD

E poiché i numeri parlano sempre più delle parole, i risultati di questi studi possono essere verificati nella realtà. Infatti, se prendiamo in considerazione i principali progetti di metaverso attuali, le loro criptovalute sono spesso tra le poche a mostrare ancora rendimenti significativi nell’arco di un anno. Con, ad esempio e non esaustivamente, Decentraland (MANA) e il suo +40%. The Sandbox (SAND) è in crescita del 340% e Axie Infinity (AXS) del 390%, anche se tutti parlano delle sue attuali difficoltà. E non dimentichiamo l’ultimo successo PassoN (GMT) e il suo improbabile +910%.dal suo lancio, avvenuto solo pochi mesi fa.

E tutto questo permette il settore del metaverso ha registrato un rendimento annuale negli ultimi 12 mesi (YTD) stimato in +395% per tutti i progetti combinati. Allo stesso tempo, solo le piattaforme di scambio sono ancora in verde, con un piccolissimo +6%, che è solo un filo di regolatore. Come nel recente caso di Binance e della sua ex criptovaluta BNB, nel mirino della Security and Exchange Commission (SEC) americana. Ma tutto questo ancora una volta ben lontano dal -72% della DeFi.che ha un bilancio molto triste. Ma anche il -41% delle reti di livello 1.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.