Cosmos – La criptovaluta ATOM decolla verso le stelle

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.4/5 - (8 votes)

Mentre il mercato delle criptovalute sta vivendo un rallentamento generale, alcuni progetti si distinguono all’inizio di questa settimana. Questo è particolarmente vero nel campo delle blockchain più o meno direttamente legate alla DeFi. Un settore che sta registrando buone performance direttamente proporzionali all’aumento dei costi di transazione della rete Ethereum. E che sta vedendo successive impennate dei prezzi per i progetti più popolari in questo mercato in piena espansione. E l’ultimo in ordine di tempo non è altro che il gettone ATOM della rete Cosmos, che si sta dirigendo verso le stelle.

Il numero di progetti blockchain che mirano a competere con Ethereum sta crescendo. Un settore in piena espansione, sostenuto da aumenti come SOL di Solana, che ha eccitato gli investitori nelle ultime settimane. Ma la sua ascesa verso nuovi massimi successivi è stata violentemente ostacolata da un crash della rete. E al riavvio forzato di quest’ultimo mentre la sua criptovaluta si dirigeva verso una scivolata verso il basso che era diventata inevitabile. Tutto questo di fronte al supporto giornaliero di 150 dollari, che attualmente sta cercando di resistere ai successivi attacchi dei venditori.

Una moltitudine di progetti tanto diversi quanto disomogenei, il che rende complesso poter dare una visione d’insieme. Ma alcuni di loro non mancano di ricordare i buoni ricordi degli investitori raggiungendo buone performance. Questo è specialmente il caso della criptovaluta ATOM del progetto Cosmos. Un ecosistema in piena costruzione che si concentra su un aspetto cross-chain che è molto di moda in questi tempi di tasse difficili. E mostra circa 255 applicazioni attive (dApps), ma senza offrire un valore totale bloccato (TVL) per stimare la sua forza effettiva.

Cosmos si dirige verso le stelle

In ogni caso, il progetto Cosmos continua ad evolversi. E la sua criptovaluta ATOM si sta comportando molto bene sullo sfondo di un mercato piuttosto cupo. Questo con un aumento vicino al 30% nell’ultima settimana. E più del 120% negli ultimi trenta giorni. Questo gli ha appena permesso di registrare un nuovo massimo storico (ATH) di 44,80 dollari solo poche ore fa. Questo è il 40% più alto del suo precedente massimo di circa 32 dollari a maggio. E un aumento del 736% in YTD!

Un aumento che permette alla criptovaluta ATOM di entrare nella prestigiosa top 20 del sito CoinMarketCap. Questo è l’espulsione dell’Internet Computer Project (ICP) con il suo nuovo marketcap di 9,15 miliardi di dollari. E un prezzo che attualmente sembra essere seduto su un supporto di unità di tempo a 4 ore che sta raggiungendo il picco di circa 39,50 dollari. Un livello che, se rotto dal basso, potrebbe andare per almeno 38 dollari. In altre parole, è meglio aspettare un po’ prima di investirci. Con una chiusura giornaliera in mente, che potrebbe aiutare a definire una tendenza a breve termine più chiara per il futuro.

Un ecosistema in costruzione

E all’interno di questo movimento verso l’alto, spiccano alcuni progetti di questo ecosistema Cosmos. In cima alla lista c’è la recentissima piattaforma decentralizzata (DEX) Osmosi e il suo token OSMO. Un Automated Market Maker (AMM) con caratteristiche abbastanza standard che includono pool di liquidità e opzioni di puntata. Ma devi avere un portafoglio per usarlo Keplr nativo di questa rete. E naturalmente fondi in ATOM per pagarlo.

Una piattaforma con una liquidità che attualmente si avvicina ai 186 milioni di dollari. Questo con volumi giornalieri che sono aumentati significativamente per poco più di due settimane. E una criptovaluta OSMO che ha un prezzo di circa 7 dollari, dopo un aumento del 145% negli ultimi trenta giorni. Ma attualmente è disponibile solo sul proprio scambio.

Una notizia che deve deliziare i primi investitori della rete Cosmos. E che incoraggia l’interesse per il suo sviluppo, che è ancora pieno di promesse a causa della sua mancanza di maturità. In particolare dall’implementazione di un ponte che gli permette di essere collegato direttamente a Ethereum. Questo grazie al SifeChain con un design molto “fiabesco”. Ma il TVL di “soli” 18,75 milioni di dollari e il prezzo in calo del token EROWAN non lo rendono molto attraente. O al contrario… ma questa è una decisione molto personale dell’investitore.


Questo articolo riguarda le ultime notizie sulle criptovalute. Non è inteso come un consiglio di investimento finanziario. Qualsiasi posizione presa dovrebbe essere accompagnata da una ricerca personale e richiede l’incrocio di diverse fonti prima di buttarsi. DYOR!

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.