Coinbase – Accelerare il vostro business "sforzi di espansione" in Europa – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.7/5 - (22 votes)

L’attuale flessione del mercato delle criptovalute sembra portare a importanti mosse strategiche nel settore degli scambi centralizzati. Operazioni che spesso vengono effettuate dopo aver effettuato drastici tagli al personale. E un desiderio che assomiglia molto alla costruzione di veri e propri imperi digitali degni dei GAFAM dell’attuale Web2. Perché non tutti beneficiano delle “vendite” allo stesso modo. Ed è il turno del leader storico Coinbase di accelerare il suo impianto europeo, perché non con l’aiuto di acquisizioni a prezzi stracciati…

La piattaforma Coinbase è conosciuta soprattutto come uno dei principali operatori con sede negli Stati Uniti. Tuttavia, la sua struttura Coinbase Global Inc. ha già uffici ufficiali nel Regno Unito, in Irlanda e in Germania. Una presenza europea ancora timida, rispetto alle dinamiche più aggressive di il suo diretto concorrente Binance. E una volontà che poteva essere considerata dormiente nell’attuale mercato orso. Ma è chiaro che la tendenza è opposta.

In effetti, la cascata di fallimenti e i ripetuti licenziamenti non sembrano ostacolare le ambizioni espansionistiche dei principali attori di questo ecosistema. In realtà, è vero il contrario se guardiamo alla piattaforma FTX, che è in piena crisi di insolvenza. Perché ovviamente non è solo il prezzo delle criptovalute a trovarsi attualmente a livelli storicamente molto interessanti. E questo potrebbe consentire a Coinbase di accelerare la sua espansione in Europa, al fine di aprire nuovi mercati.

Coinbase – Una strategia di espansione europea

La piattaforma Coinbase non è certo in ottima forma. E le decisioni che sta prendendo ora potrebbero sembrare un tentativo di rimettere le cose a posto, almeno per i suoi azionisti.. L’ultima decisione è la chiusura programmata della versione “Pro”, finora indipendente. Tutto questo per sostituirla con un’applicazione integrata nel suo sito attuale, che ci si chiede come gestirà i costi legati ai suoi servizi, prima poco costosi.

Ma anche una strategia di espansione orientata soprattutto al territorio europeoche ha la reputazione di essere poco accogliente nei confronti dell’economia digitale. L’obiettivo, come annunciato da Nana Murugesan, vicepresidente di Business Development and International, è “un segmento internazionale dell’azienda (che) domina le sue attività”. E infatti, applicazioni inviate a mercati come Italia, Spagna, Francia e Paesi Bassi. E un primo dipendente assunto di recente in Svizzera…

In tutti questi mercati, la nostra intenzione è di avere prodotti retail e istituzionali. È quasi una priorità esistenziale assicurarci di essere in grado di realizzare la nostra missione accelerando i nostri sforzi di espansione”.. “

Nana Murugesan, Coinbase

Coinbase – Una campagna di acquisizione strategica

Il desiderio di espandersi in linea con una ricerca dinamica di nuovi mercati, nel tentativo di compensare l’attuale calo di attività. Ma è una decisione piuttosto strana se si considera che Coinbase ha appena congelato tutte le sue assunzioni future o attuali, soprattutto negli Stati Uniti, in previsione di un rigido inverno delle criptovalute. Tutto questo probabilmente deriva da una strategia internet che ora è più incentrata sugli azionisti che sul settore delle criptovalute stesso.

Eppure la ragione di questa fretta non è davvero sorprendente. Come spiega Nana Murugesan, l’azienda è anche – o soprattutto – aperta ad acquisizioni opportunistiche per contribuire ad accelerare questa tendenza. Soprattutto se si considerano i quasi 2.000 miliardi di dollari che sono evaporati da questo ecosistema in pochi mesi. E le opportunità di acquisizioni a basso costo innescate dall’improvvisa insolvenza di alcuni dei suoi attori più fragili. Ma anche il crollo delle valutazioni degli altri…

L’obiettivo di Coinbase: far sì che lo sviluppo delle attività all’estero (al di fuori degli Stati Uniti) rappresenti la parte più consistente del suo futuro fatturato. Un obiettivo ambizioso, ma che segue le orme di altri importanti exchange come Binance. E, sempre secondo Nana Murugesan, un percorso ancora incerto e impossibile da datare con precisione, perché tutto dipende da un numero elevatissimo di parametri esterni. Una dedica speciale al disegno di legge MiCA!

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *