Analisi di Bitcoin ed Ethereum – Prezzi di BTC ed ETH lunedì 25 luglio 2022 – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.8/5 - (13 votes)

Gli investitori in criptovalute possono tirare un grosso sospiro di sollievo. Bitcoin ed Ethereum hanno appena vissuto la loro migliore settimana dalla fine di marzo. La ciliegina sulla torta è che hanno temporaneamente eliminato la minaccia sotto i rispettivi supporti. Come bonus, è stato convalidato un modello di inversione nelle unità giornaliere, che consente di proseguire il rimbalzo tecnico in corso.

All’indomani di una settimana che si preannuncia movimentata sia a livello microeconomico che macroeconomico, sapremo molto rapidamente se i rimbalzi tecnici delle prime due valute digitali sarebbero a metà strada o alla fine del percorso. E l’ultima analisi tecnica mostrerebbe attualmente alcuni segnali tecnici a favore della prima opzione.

E se le cose andranno così, vediamo quali resistenze devono essere infrante per conservare questo slancio positivoalmeno nel breve periodo.

Bitcoin – 26.000 dollari in vista prima di 30.000?

Il Bitcoin inizia la settimana in modo esitante, aggirandosi intorno al supporto di 22.000 dollari. Soprattutto perché si tratta di un livello da tenere, in quanto rappresenta la scollatura o la precedente resistenza del triplo fondo confermato in unità giornaliere. E un ritorno al passato potrebbe normalmente verificarsi se la pratica decidesse di seguire la teoria dell’analisi tecnica.

In questo senso, significherebbe che i prezzi stanno consolidando leggermente per attaccare meglio la resistenza di 26.000 dollari. E allo stesso tempo, l’obiettivo finale del triplo fondo sarebbe ampiamente raggiunto. Con ripercussioni positive sugli indicatori tecnici che stavano già uscendo dalla loro spirale negativa in unità settimanali.

Supponendo che il livello di 26.000 dollari venga infranto, I prezzi del BTC sentirebbero l’urgenza di un rally verso la resistenza dei 30.000 dollari e, perché no, di accarezzare la linea discendente del suo mercato orso dall’ultimo ATH del novembre 2021. E da quel momento i venditori avrebbero agito di conseguenza.

In quanto tale, La fase 4 di Weinstein si è assestata dopo il doppio fallimento al di sotto della resistenza di 46.000 dollari e della media mobile a 30 settimane. (MM30 settimanale), rischierebbe di interrompere prima o poi il rimbalzo tecnico. Pur sapendo cheUn incrocio della linea di tendenza al ribasso con la MM30 settimanale ancora in calo sarebbe potenzialmente un falso segnale di inversione.

Ethereum – Già in vantaggio su Bitcoin!

L’assenza di opportunità fotografiche tra Bitcoin ed Ethereum è dovuta al fatto che quest’ultimo era già in anticipo rispetto al suo rimbalzo tecnico. A questo proposito, la valuta digitale fondata da Vitalik Buterin ha sfondato successivamente la resistenza di 1250 dollari per convalidare il triplo fondo in unità giornaliere. Poi la resistenza di 1400 dollari che ora diventa un supporto.

Analisi settimanale dei prezzi di Ethereum - 25 luglio 2022

Soprattutto perché ha fatto seguito a tre candele settimanali rialziste consecutive. E dato il violento rimbalzo dal supporto di 1.000 dollari, è legittimo vedere i prezzi dell’ETH aprire più bassi all’inizio della settimana. Un ritorno al passato potrebbe essere previsto, con un punto di supporto preferenziale a 1250 dollari. Solo per meglio affermare il triplo fondo.

L’ipotesi di un potenziale ritorno di fiamma sarebbe un passo intermedio per sfondare la resistenza dei 1700 dollari, una porta si apriva verso il fondo della sua ultima gamma o canale orizzontale intorno ai 2.300 dollari. Ciò rappresenterebbe un rimbalzo tecnico del 130% di Ethereum dal supporto di 1000 dollari, da mettere in prospettiva rispetto alla grande corsa dall’ultimo ATH del novembre 2021.

Proprio come il Bitcoin, la fase 4 di Weinstein, che si è verificata dopo il doppio fallimento al di sotto della resistenza di 3400 dollari e della media mobile a 30 settimane (MM30 settimanale), porterebbe a un arresto del rimbalzo tecnico. E gli investitori si guardano bene dal dare per scontato un movimento dei prezzi dell’ETH al di sopra della linea discendente o rischiano di vedere un importante falso segnale di acquisto con un MM30 settimanale che scivola nuovamente al di sotto della resistenza.

BTC e ETH – Un’estate tranquilla prima della capitolazione definitiva?

Dopo una primavera difficile che ha visto il mercato ribassista di Bitcoin ed Ethereum crescere con diversi episodi di stress che hanno portato al panico diffuso degli investitori, l’estate potrebbe essere tranquillizzante. E sarebbe giusto così, viste le attuali incertezze dei mercati finanziari, che finora non si sono mossi di una virgola.

L’estensione dei loro rimbalzi tecnici porrebbe fine a questa serie nera dalla fine dello scorso marzo. Ma se continuiamo a martellarlo settimana dopo settimana, le loro fasi Weinstein 4 rischierebbero di mettere in difficoltà gli acquirenti. A meno che un evento unico non sconvolga l’equilibrio di potere nei confronti dei venditori.

 

Non solo, la crisi della scorsa primavera non passerà come se nulla fosse. Ma, peggio ancora, gli attuali mercati orso non avrebbero esaurito il loro potenziale. Se da un lato lamentiamo la sofferenza finanziaria di molti operatori del settore, dall’altro l’inasprimento monetario delle banche centrali renderà costoso il costo del capitale, mettendo così sotto pressione le classi di attività più vulnerabili, in particolare le criptovalute.

Ecco perché gli investitori dovrebbero prepararsi a un altro massiccio crollo di Bitcoin ed Ethereum verso i supporti di 12.000 e 700 dollari rispettivamente. Con la curiosa coincidenza che ciò potrebbe avvenire in concomitanza con la decisione della FED di accelerare il ritmo di riduzione del proprio bilancio di attività, entro settembre. In pratica, il periodo estivo servirebbe come pausa per aiutare i venditori a ricaricare le batterie.


Il trading di criptovalute comporta un elevato livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti. Si raccomanda di informarsi bene sui rischi associati e di investire solo le somme che ci si può permettere di perdere.

Il contenuto del sito web NotizieCriptovalute.it ha finalità esclusivamente educative e informative. Non costituisce una raccomandazione e non può essere considerata un incentivo alla negoziazione di strumenti finanziari.

NotizieCriptovalute.it non garantisce i risultati o le prestazioni degli strumenti finanziari presentati. Pertanto, decliniamo ogni responsabilità per l’uso che può essere fatto di queste informazioni e per le conseguenze che ne possono derivare.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *