USA: quasi il 75% dei rivenditori è favorevole alle criptovalute – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.8/5 - (23 votes)

I commercianti sono ottimisti riguardo alle valute digitali. In effetti, vediamo che molti di essi accettano già le criptovalute.

I rivenditori statunitensi sono pronti per le criptovalute


Secondo una nuova indagine di Deloitte, circa il 75% dei rivenditori statunitensi prevede di offrire pagamenti in cripto o stablecoin nei prossimi due anni.

Deloitte ha inoltre rilevato in un rapporto che più della metà dei grandi rivenditori con vendite superiori a 500 milioni di dollari sta attualmente spendendo 1 milione di dollari o più per costruire l’infrastruttura necessaria.

La stragrande maggioranza, circa l’85% dei commercianti intervistati, ha dichiarato di avere intenzione di supportare i pagamenti in criptovaluta nei rispettivi settori nei prossimi cinque anni.

Indagini approfondite


Deloitte ha intervistato i 2.000 professionisti della vendita al dettaglio negli Stati Uniti tra il 3 e il 16 dicembre 2021. Va tenuto conto che i prezzi delle criptovalute erano ancora alti. I risultati sono appena stati rivelati.

I dirigenti professionisti erano equamente distribuiti tra i vari settori. Tra questi troviamo: cosmetici, beni digitali, elettronica, moda, cibo e bevande, casa e giardino, hotel e tempo libero, beni personali e per la casa, servizi e infine trasporti.

Sono state incluse anche le piccole e medie imprese. Il 73% dei rivenditori con un fatturato compreso tra 10 e 100 milioni di dollari ha investito tra i 100.000 e il milione di dollari per sostenere le infrastrutture critiche.

Dati molto positivi per l’adozione

Secondo il rapporto, la spesa non si fermerà qui e si prevede un aumento nel 2022. A dicembre, oltre il 60% dei rivenditori ha dichiarato di aver pianificato budget superiori a 500.000 dollari per supportare i pagamenti in criptovaluta nei prossimi 12 mesi.

Il 64% dei rivenditori afferma che i propri clienti hanno mostrato un interesse significativo nell’utilizzo della criptovaluta per i pagamenti. Circa l’83% dei rivenditori prevede un aumento significativo di questa cifra nel 2022.

Quasi la metà prevede che l’adozione delle criptovalute migliorerà l’esperienza dei clienti. Circa lo stesso numero pensa che aumenterà la loro base di clienti. Il 40% si aspetta che il proprio marchio sia visto come “lungimirante”.

I retailer sono ottimisti riguardo alle valute digitali e molti di loro stanno già accettando le criptovalute; il 93% dei retailer che hanno adottato le criptovalute riferisce di un impatto positivo sulle metriche dei clienti.

Alcuni dettagli da considerare

Tra i problemi di supporto e implementazione elencati dagli esercenti vi sono: la sicurezza dei sistemi di pagamento (43%), le modifiche alle regole (37%), la volatilità (36%) e la mancanza di budget (30%).

D’altra parte, i rivenditori sono ottimisti riguardo alle valute digitali. Il 93% dei rivenditori che hanno adottato le criptovalute ha registrato un impatto positivo sulle metriche dei clienti. Tra i problemi di supporto e implementazione elencati dagli esercenti troviamo: la sicurezza dei sistemi di pagamento (43%), le modifiche alle regole (37%), la volatilità (36%) e la mancanza di budget (30%).

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *