Top 10 Crypto Telegram Canali da seguire

⌛ Tempo di lettura : 12 minuti
4.5/5 - (11 votes)

Il modo di comunicare sta cambiando. Da nessuna parte questo è mostrato più chiaramente che nell’ascesa delle piattaforme di messaggistica istantanea, che hanno visto una crescita esponenziale negli ultimi anni.

Prendere il telefono per parlare con qualcuno sta diventando sempre più raro, dato che sempre più persone usano app di messaggistica istantanea per chattare e condividere contenuti. I contratti telefonici una volta erano tutti incentrati sul numero di minuti gratuiti in offerta – ora, è tutto sui dati.

Mentre le vecchie generazioni possono ancora prendere il telefono, sta diventando un’abitudine antiquata da avere. Deve sembrare sconcertante per i non iniziati, con così tante diverse piattaforme di messaggistica e applicazioni tra cui scegliere e con molte persone che usano una varietà per rimanere in contatto con gruppi discreti di amici, colleghi e familiari.

icone dell'app di messaggistica

App di messaggistica: così tante da scegliere.

Non molto tempo fa sembrava che WhatsApp avesse una posizione inattaccabile come app di messaggistica preferita dalla maggior parte delle persone, almeno qui in Occidente. È ancora la piattaforma di messaggistica istantanea più popolare nel mondo, con due miliardi di utenti attivi mensili, ma il suo dominio è sfidato dall’ascesa di un certo numero di piattaforme alternative.

Quando si parla di messaggistica istantanea, non passa molto tempo prima che venga fuori la parola F. Dall’acquisizione di WhatsApp nel 2014 per un sorprendente 19 miliardi di dollari, Facebook è diventato il più grande giocatore nello spazio, con i due miliardi di utenti di WhatsApp sotto il suo ombrello, così come gli 1,3 miliardi di utenti di Facebook Messenger. Queste due piattaforme occupano i primi due posti nella classifica, rendendo Mark Zuckerberg e co la forza dominante quando si tratta di comunicazioni moderne.

Eppure, per tutto il suo potere, Facebook è in gran parte la ragione di fondo dietro l’emergere di app di messaggistica rivali negli ultimi anni. Facebook fa soldi attraverso la raccolta e la vendita dei dati che raccoglie dai suoi utenti, che sono molto apprezzati dagli inserzionisti. Mentre il mondo si sveglia costantemente sulle implicazioni di questo modello di business, molte persone stanno cercando modi per mantenere i loro dati personali fuori dalle zampe sporche di Zuck.

Mark Zuckerberg

The Zuck: in arrivo per i vostri dati, che vi piaccia o no.

Questa inquietudine sull’esposizione dei dati degli utenti a Facebook è aumentata significativamente nel gennaio 2021, quando è stato annunciato che WhatsApp avrebbe implementato una nuova politica sulla privacy, che alla fine avrebbe dovuto essere accettata dagli utenti che volevano continuare a utilizzare la piattaforma. Questo comporterebbe che WhatsApp condivida i dati degli utenti con Facebook – una mossa che comprensibilmente non è stata ben accolta da molti.

Il termine originale per accettare questi nuovi termini era l’8 febbraioil 2021, anche se questo è stato poi spostato indietro di oltre tre mesi al 15 maggioil. Anche se le chat saranno ancora protette con la crittografia end-to-end (il che significa che nemmeno Facebook può leggerle) la società può ancora raccogliere metadati dagli utenti che le daranno la possibilità di indirizzare la pubblicità in modo più efficiente. Va notato che questo cambiamento non influenzerà gli utenti nel Regno Unito e nell’UE, che godono dei benefici di leggi sulla protezione dei dati molto più severe che altrove nel mondo.

Bandiera UE

L’UE: all’avanguardia nella protezione dei dati.

Sulla scia di questo annuncio, l’interesse per le alternative a WhatsApp è aumentato e le statistiche hanno mostrato che, nel gennaio 2021, Telegram è diventato l’app più scaricata in tutto il mondo. La resistenza anti-Facebook cominciava a guadagnare terreno.

Parliamo di Telegramma

Questo diluvio di nuovi utenti ha spinto Telegram oltre i 500 milioni di utenti attivi mensili e ha confermato il suo status di una delle principali alternative a WhatsApp e Facebook Messenger. Dal suo rilascio nel 2013, è stato in costante aumento di popolarità, ma l’annuncio di WhatsApp e Facebook ha contribuito a sovraccaricare il numero di utenti.

Va notato a questo punto che ci sono altre due piattaforme di messaggistica di massa che hanno un totale combinato di quasi due miliardi di utenti. Questi sono WeChat e QQ, entrambi sviluppati dalla società cinese Tencent e quindi in gran parte limitati al mercato cinese. Come tali, anche se degni di menzione, non si può dire che abbiano la portata globale di WhatsApp o di Telegram.

Icona di Telegram sul telefono

Un altro download di Telegram di successo.

Telegram è stata fondata dai fratelli Pavel e Nikolai Durov, che inizialmente avevano sede in Russia. Hanno lasciato il paese nel 2014, citando difficoltà con il regime di Putin. Telegram ora opera da Dubai, anche se ha uffici in un certo numero di altri paesi ed è legalmente domiciliato a Londra.

I fratelli avevano precedentemente lavorato per sviluppare VK (VKontakte), il popolarissimo equivalente russo di Facebook. Il successo della piattaforma ha attirato l’interesse di potenti investitori, molti con legami con Putin e il suo governo.

Dopo aver rifiutato di consentire al governo l’accesso ai dettagli dei russi che si erano uniti ai gruppi VK che protestavano contro il coinvolgimento della Russia in Ucraina, i fratelli hanno venduto la loro quota nella società e se ne sono andati, progettando di non tornare più.

Dopo aver lasciato la Russia, Nikolai e Pavel hanno iniziato a lavorare su Telegram, con Nikolai che scriveva il codice e Pavel che gestiva la parte commerciale. Telegram è stato lanciato ufficialmente alla fine del 2013 e da allora è cresciuto costantemente. Dal suo inizio, è cresciuto da 100.000 utenti attivi nell’ottobre di quell’anno a 15 milioni solo sei mesi dopo. La pietra miliare dei 100 milioni di utenti attivi è stata superata all’inizio del 2016 e la crescita è continuata rapidamente da allora.

Ragazze su smartphone

Utenti di Telegram: due dei tanti.

Quando si usa Telegram per la prima volta, diventa chiaro che ha una serie di caratteristiche che mancano a WhatsApp. Un grande mito da sfatare su Telegram però è quello che dice che è più sicuro dei suoi rivali.

Mentre WhatsApp offre la crittografia end-to-end di default, su Telegram questa deve essere attivata. È un errore immaginare che le tue chat su Telegram siano completamente sicure – a meno che tu non attivi la funzione di chat segreta, allora le tue chat sono memorizzate sui server di Telegram.

L’azienda sostiene che non ha mai divulgato né divulgherà le informazioni degli utenti che detiene, ma coloro che desiderano comunicare in completa privacy dovranno pensare attentamente prima di utilizzare la piattaforma e dovrebbero certamente abilitare la funzione di chat segreta.

Telegram ha generato la sua giusta quota di polemiche negli ultimi anni, dato che la piattaforma si è trovata usata da jihadisti, dall’estrema destra e da coloro che diffondono pornografia – spesso con bambini minorenni. L’adozione jihadista ha causato particolare inquietudine, soprattutto quando è stato riferito che i combattenti dello Stato Islamico (ISIS) stavano usando Telegram per comunicare e diffondere la propaganda.

Telegramma e Crypto

Una delle caratteristiche più popolari che Telegram offre (a parte il follemente gioioso pacchetti di adesivi) è Channels, che può essere utilizzato per trasmettere messaggi a grandi gruppi di seguaci. I canali possono essere pensati come una sorta di news feed a cui gli abbonati possono iscriversi e ricevere aggiornamenti regolari. Permettono un numero illimitato di abbonati e non supportano le risposte – il che significa che l’amministratore del canale può trasmettere esclusivamente.

Adesivi del gufo del telegramma

Solo alcuni dei tanti adesivi Telegram disponibili.

I post nei canali hanno una comoda funzione che ti dice quante persone hanno visto il post in questione (è il simbolo dell’occhio in basso a destra, accanto al timestamp). In questo modo, sia i creatori che gli altri abbonati possono misurare la popolarità di particolari post, permettendo ai primi di adattare meglio i loro contenuti in futuro.

La funzione Canali è stata abbracciata con entusiasmo dalla comunità cripto come un modo per diffondere le informazioni riguardanti tutti gli aspetti del settore. Una pletora di canali relativi alle criptovalute sono sorti negli ultimi anni, dedicati a una grande varietà di argomenti, tra cui notizie, azioni di mercato, approfondimenti sul trading, gossip e molto altro. Come c’è da aspettarsi, questi vanno dal buono al cattivo al brutto, ed è per questo che abbiamo elencato dieci dei migliori qui sotto.

Canale Telegram sul telefono

Iniziare con i canali di Telegram.

Telegram e le criptovalute non sono sempre stati facili compagni di letto, anche se la società si è bruciata le dita quando ha tentato di lanciare il suo progetto blockchain Telegram Open Network (TON) nel 2018. Si è assicurato circa 1,7 miliardi di dollari di finanziamenti da investitori qualificati, con l’obiettivo di sviluppare una blockchain proof of stake con il proprio token GRAM nativo.

Questo fino a quando la US Securities and Exchange Commission (SEC) è intervenuta e ha citato in giudizio Telegram poco prima del lancio ufficiale del progetto nel 2019. La SEC ha sostenuto che il progetto costituiva la vendita di un titolo non registrato e un tribunale federale ha poi dato ragione alle autorità.

Telegram e la SEC hanno raggiunto un accordo che ha coinvolto la prima a pagare una multa di 18,5 milioni di dollari e a restituire tutti i soldi che aveva raccolto dagli investitori. Non è esattamente la più promettente delle incursioni nel mondo delle criptovalute.

Icona TON di Telegramma

La sfortunata impresa TON.

Il fallimento dell’ICO di Telegram può aver limitato le ambizioni cripto dell’azienda per il momento, ma la piattaforma è saldamente stabilita come l’app di messaggistica per la comunità cripto. Se stai cercando di essere coinvolto in tutto ciò che la criptovaluta Telegram ha da offrire, allora continua a leggere.

I 10 migliori canali Crypto Telegram

1. Ufficio Monete Insider

Beh, ovviamente. Guy ha lavorato su Coin Bureau Insider per oltre un anno e ha oltre 132.000 abbonati che pendono dalle sue labbra. Il canale è un luogo dove lui può trasmettere i suoi pensieri in tempo reale e condividere istantaneamente informazioni utili e rilevanti in cui si imbatte nel corso della sua (lunghissima) giornata di lavoro.

Mentre YouTube rimane lo sbocco principale di Coin Bureau, il canale Telegram fornisce un’aggiunta vitale alla scuderia e permette a Guy di comunicare con gli abbonati molto più immediatamente di quanto potrebbe fare sul Tubo. Quei video di YouTube richiedono tempo per la ricerca, la scrittura, le riprese e il montaggio, il che può rendere difficile far uscire le informazioni rapidamente. Con Telegram, gli aggiornamenti e gli approfondimenti possono essere sparati molto più rapidamente – dopo tutto, il detto “il tempo è denaro” si applica alla crittografia forse più di ogni altra cosa.

Un tizio che fa le sue cose. Immagine via Coin Bureau

Coin Bureau Insider è anche il posto dove andare se stai cercando anteprime dei prossimi video di Guy, così come aggiornamenti sulle nuove linee di merchandising, offerte e altri bocconcini succosi che arrivano da Guy. Di tanto in tanto condivide anche aggiornamenti sul suo portafoglio, anche se se vuoi questi in dettaglio allora il suo newsletter settimanale è dove troverete un resoconto completo.

Come sempre con Guy, non c’è alcuno shilling qui e il canale è focalizzato sul tenervi informati e al corrente. Mentre molti altri canali pubblicano le stesse notizie e si assomigliano molto, Guy evita tutto ciò e preferisce condividere cose che non si possono trovare altrove. Dà anche i suoi due centesimi sulle ultime storie del criptoverso, oltre a condividere link e altre risorse che attraversano il suo cammino. Un must per chiunque voglia avere Coin Bureau con sé ovunque vada.

2. Cointelegraph

Mentre non c’è carenza di notizie criptografiche sul posto, c’è molto da dire sull’avere aggiornamenti regolari inviati direttamente al tuo telefono. Tenersi aggiornati su tutti gli ultimi avvenimenti è vitale per chiunque voglia rimanere in sintonia con i mercati, poiché le pompe e i crolli dei prezzi sono sempre legati a qualcosa che accade nella più ampia comunità delle criptovalute.

Logo Cointelegraph

Cointelegraph: provato e fidato.

Cointelegraph è in giro da un po’ e si è affermato come una delle fonti più affidabili e aggiornate al minuto per le notizie e le analisi sulle criptovalute. Il suo canale Telegram ha quasi 145.000 abbonati e pubblica diversi aggiornamenti al giorno, il che significa che sei sempre nel giro da questa fonte più affidabile.

3. DeFi – notizie, recensioni, articoli

Al numero tre della nostra lista c’è un canale con un’inclinazione DeFi, ma che inevitabilmente pubblica anche tutte le ultime notizie. Un bel tocco è il modo in cui le notizie del giorno sono suddivise in un unico post, con una lista di controllo di tutte le storie principali, quindi non c’è bisogno di scorrere indietro per vedere cosa ti sei perso.

Logo del canale Telegram di DeFi

Immagine via Analitica di Telegram

È bello vedere un canale Telegram che si appoggia così solidamente alla DeFi e dà copertura ad alcuni angoli e protocolli che molti altri tendono a ignorare. Poco più di 38.000 abbonati si sintonizzano su questo particolare canale e riteniamo che dovrebbe essere molto di più.

4. ICO Drops – Notizie e avvisi ICO

ICO Drops è uno degli strumenti di ricerca più preziosi là fuori e vitale per tenere sotto controllo i progetti emergenti di cripto e blockchain. Il suo canale Telegram è più incentrato sulle notizie, ma è comunque utile saperlo.

Logo ICOdrops

Immagine via Gocce ICO

I post vengono pubblicati quotidianamente e il canale ha attirato 48.000 abbonati fino ad oggi. Oltre alle notizie generali sulle criptovalute, anticipa anche le quotazioni in borsa e i lanci di nuovi token, oltre agli avvenimenti delle borse stesse.

5. Segnale Crypto VIP

Più segnali di trading e analisi tecnica qui da un canale con 285.000 abbonati. Il gioco principale qui sono i consigli di analisi tecnica, insieme ai soliti aggiornamenti delle notizie.

Segnale Crypto VIP

Immagine via Twitter

Il canale mette fuori diversi aggiornamenti al giorno ed è un must per chiunque cerchi di fare trading su base regolare. 285.000 sottoscrizioni sono impressionanti per un canale Telegram, specialmente uno con un focus più tecnico, quindi devono fare qualcosa di giusto.

6. Coingape- Internet del denaro

Un’altra risorsa di cripto notizie di lunga data, il sito principale di Coingape è stato in giro per un po’ e ora ha un canale Telegram per completarlo. Tutti gli aspetti delle notizie sulle criptovalute possono essere trovati qui, con post giornalieri che coprono tutto ciò che avviene nel criptoverso.

Logo Coingape

Immagine via Twitter

Il canale ha solo circa 26.000 abbonati finora, ma sta crescendo costantemente e ha un pedigree decente alle spalle. A differenza di molti altri canali di notizie, Coingape produce i propri post, che coprono ogni possibile aspetto della crittografia. Se una notizia di criptovalute non arriva su questo canale, probabilmente non vale la pena leggerla.

7. Segnali di maiale grasso

Uno per tutti voi commercianti là fuori. Questo canale dal nome meraviglioso fornisce segnali di trading imparziali a coloro che comprano e vendono criptovalute per vivere. I segnali sono uno strumento vitale per qualsiasi trader in quanto forniscono dati e intuizioni utili per chi cerca di leggere il mercato. Non sono l’alfa e l’omega del trading, ma sono certamente un’arma utile da avere nell’arsenale.

Segnali di maiale grasso Logo

Immagine via Canali Telegram

Fat Pig Signals ha un buon track record quando si tratta di precisione e il canale è gestito da un team di trader dedicati a beneficio dei suoi oltre 55.000 abbonati.

8. Uniswap Unicorni

Per coloro che cercano la prossima altcoin calda che potrebbe 100x alla luna, questo è sicuramente un canale Telegram a cui vuoi essere iscritto. 324.000 abbonati sono iscritti, anche se le visualizzazioni dei post sono solo circa 4.000 in media.

Uniswap Unicorno

Immagine via Telegramma

Oltre alle solite notizie, Uniswap Unicorns pompa anche regolarmente alts poco conosciuti, tenendo gli abbonati aggiornati su quando le pompe inizieranno e come stanno andando. Alcuni possono avere un’opinione negativa di questo tipo di comportamento, ma in qualunque campo tu sia, è bene sapere di questo canale in modo da poter rimanere aggiornati su ciò che sta succedendo e rintracciare facilmente la fonte di alcune pompe.

9. ICO PARLA NOTIZIE

È un titolo un po’ goffo, ma oltre 317.000 abbonati non possono sbagliarsi. Questo canale è dedicato a fornire aggiornamenti su ICO, airdrops, vendite di token e molto altro ancora. È una grande risorsa per tenere d’occhio il prossimo progetto caldo o altcoin e quando potrebbero essere quotati in borsa.

L'icona ICO Speaks

Immagine via Canali Telegram

Il canale va avanti dal 2015 ed è un canale utile da avere sul tuo radar, soprattutto se dilettarsi con gli alts è la tua cosa.

10 dispiegati.

Un altro canale di notizie, ma uno che evita le storie e i grafici più clickbaity e invece dà le informazioni in frasi brevi e taglienti, con link forniti per coloro che vogliono fare le immersioni più profonde. Ci sono anche intuizioni di trading e altri articoli di interesse da trovare qui.

Prima pagina non piegata

Immagine via Negozio di telegrammi

Il canale ha poco più di 80.000 abbonati e posta regolarmente durante la giornata. Chi gestisce questi post ama un buon grafico, quindi se questo tipo di infografica è la tua passione, allora sarai ben servito qui.

Il futuro delle criptocomunicazioni?

Mentre l’interesse per le criptovalute continua a crescere e sempre più persone cercano fonti di informazione, sia per la ricerca, il trading o altri scopi, Telegram sembra destinato a continuare come il messaggero istantaneo di scelta per la comunità.

C’è un diffuso disagio nei confronti di WhatsApp e Facebook, soprattutto per la loro natura centralizzata e i modelli di business basati sui dati. Anche se molti hanno sopravvalutato la misura in cui Telegram offre una maggiore privacy rispetto ai suoi rivali, le sue caratteristiche, specialmente i Canali, hanno colto i grandi rivali di sorpresa.

Logo di Facebook

Facebook: non tutti sono fan.

WhatsApp sta progettando funzionalità aggiuntive per rivaleggiare con quelle introdotte da Telegram, ma sembra improbabile che la comunità criptovaluta sia disposta a migrare verso un’entità controllata da Facebook senza una buona ragione. Mentre i social media continuano a crescere, sembra che, accanto a un canale YouTube, una pagina Twitter, un account Instagram e una pagina TikTok, un canale Telegram sia l’ultimo must-have.

Disclaimer: Queste sono le opinioni dello scrittore e non devono essere considerate consigli di investimento. I lettori dovrebbero fare le loro ricerche.

Mike è un dabbler e investitore professionista di altcoin da Londra, Regno Unito, con oltre 4 anni di esperienza nel campo. Mike è salito alla celebrità nello spazio crittografico, grazie al fatto di essere un amico d’infanzia di Guy il crittografo di Coin Bureau. È un forte sostenitore delle Altcoin e delle opportunità che si possono trovare in alcuni degli angoli più esotici dello spazio.Visualizza tutti i messaggi di Mike Jenkins
Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.