Regno Unito – “Centro di innovazione per l’economia Web3” in collaborazione con Coinbase

Regno Unito - "Centro di innovazione per l'economia Web3" in collaborazione con Coinbase
⌛ Tempo di lettura : 2 minuti
Donnez une note

Si tratta di una conseguenza della ripresa del mercato delle criptovalute o di un desiderio più profondo? In ogni caso, il Regno Unito sembra intenzionato a perseguire la sua ambizione di diventare un centro di un territorio favorevole allo sviluppo di un’economia digitale basata sulle criptovalute. Questo nonostante le sue stesse banche stiano apparentemente cercando di bloccare la strada a questa dinamica nazionale.

Un fatto evidenziato in un recente servizio di Sky News sul rilancio da parte del Tesoro britannico della Taskforce per la gestione degli asset. Con l’intenzione dichiarata di concentrarsi su regolamentazione consapevole del settore delle criptovalute in collaborazione con il settore privato. Un approccio in cui la piattaforma Coinbase è “seriamente” coinvolta.

Regolamento

Il Regno Unito conferma il suo impegno a diventare un hub crittografico di primo piano

Nathalie E. – 09 settembre 2022 – 10:29

Mentre il precedente governo britannico, sotto la guida di Boris […]

Leggi tutto

Regno Unito – Un “centro di innovazione per l’economia Web3

L’effettiva attuazione del regolamento europeo sui mercati dei cripto-asset (MiCA) sembra diventare più chiara. E potrebbe essere l’inizio di un “cambiamento sismico nel modo in cui (l’Europa) usa e pensa al denaro”. secondo Brian Armstrong, fondatore e attuale CEO della piattaforma Coinbase. A fare da apripista a questa dinamica è il Regno Unito, definito “uno dei mercati in più rapida crescita”.

Un contesto fortemente alimentato dalle recenti dichiarazioni del Segretario al Tesoro del Regno Unito Andrew Griffith sul suo desiderio post-Brexit di rafforzare la competitività del Regno Unito nel settore della gestione degli asset. E questo ovviamente non esclude le criptovalute che, secondo Sky News, saranno esaminate in termini di “tendenze nella tokenizzazione, nell’intelligenza artificiale (AI), nella tecnologia distributed ledger e nella blockchain”.

Le fonti hanno detto che Griffith lancerà una task force tecnologica che esaminerà i modi per rafforzare il settore della gestione patrimoniale del Regno Unito, uno dei più importanti motori dell’attività economica della City. La task force esaminerà le tendenze in materia di tokenizzazione, intelligenza artificiale, tecnologia a libro mastro distribuito e blockchain ed esplorerà il loro potenziale impiego nel settore della gestione dei fondi.. “

Notizie Sky

Un approccio ovvio supportato dalla piattaforma Coinbaseil cui amministratore delegato interverrà alla prossima conferenza sulla tecnologia finanziaria che si terrà a Londra. Un evento durante il quale dovrebbe fornire nove raccomandazioni su come il Regno Unito potrebbe “consolidare il suo posto come hub del web3”. Queste raccomandazioni si concentrano su una migliore collaborazione tra i settori bancario e fintech, sulla digitalizzazione dell’economia e su un quadro normativo favorevole alle monete stabili.

Monete stabili e MNBC

Flatcoin – Coinbase svilupperà le stablecoin indicizzate all’inflazione

NotizieCriptovalute.it – 27 Mar 2023 – 10:30

L’attuale crisi bancaria e finanziaria che colpisce l’economia […]

Per saperne di più

Questioni apparentemente già discusse tra Brian Armstrong e Andrew Griffith in occasione di una recente riunione riunione ufficiale. Il punto principale dell’incontro è stato affrontato dal capo di Coinbase, Il complicato rapporto tra le banche tradizionali e il settore delle criptovalute.. E questo potrebbe essere il problema principale che ostacola il tanto auspicato hub delle criptovalute…

Le regolamentazioni sono inevitabili nel mondo delle criptovalute, ma questo non dovrebbe impedirvi di investire in modo sicuro. Iscrivetevi ora a la piattaforma Bybit (link commerciale) per muovere i primi passi nella criptovaluta e ottenere uno sconto a vita sulle commissioni di trading.

Protected by Copyscape

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.