Polygon: aumento del 400% del numero delle sue applicazioni decentralizzate (dApps) – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.8/5 - (10 votes)

Il successo delle reti alternative a Ethereum sta iniziando a subire un colpo con l’arrivo previsto della migrazione a Proof of Stake The Merge. Ma questo non sembra preoccupare l’ascesa di soluzioni di livello 2 applicate a questa blockchain, o di versioni sidechain come Polygon (MATIC). Quest’ultimo è sicuramente al centro dell’attenzione in questo momento. Con numerose collaborazioni emblematiche e uno sviluppo per il momento senza errori sulla scia del suo strato 1. Tutto questo è supportato da una vera e propria esplosione del suo ecosistema con un numero di applicazioni decentralizzate (dApp) che è aumentato del 400% nell’ultimo anno.

Solo pochi mesi fa, la rete Polygon (MATIC) si chiedeva se sarebbe stata utile una volta che la blockchain di Ethereum fosse diventata ufficiale. Poi le cose si sono accelerate per questa sidechain ormai iconica nel settore delle criptovalute. Questo in un ambiente in cui il layer 2 sta diventando la tendenza sotto forma di versioni diverse per le varie reti.

Una dinamica che ha permesso alla rete Polygon di superare Ethereum nel numero di indirizzi attivi alla fine dello scorso anno. Ma anche di diventare la blockchain di riferimento per i grandi marchi e gli altri attori più importanti. che desiderano far parte di questa nuova economia digitale. Come il gigante Coca-Cola, che ha recentemente scelto questa soluzione per lanciare una nuova collezione di NFT. E alla fine, più di 37.000 applicazioni decentralizzate costruite in alternativa a Ethereum stanno diventando un ecosistema a sé stante.

Polygon – “La piattaforma Web3 leader nel mondo

Grazie al valore totale bloccato (TVL) di 1,7 miliardi di dollari in DeFi, la rete Polygon è attualmente al 6° posto nel settore. Con una dominanza di oltre il 25% per il protocollo Aave (AAVE). Un calo significativo rispetto al picco storico del giugno 2021, appena sopra i 10 miliardi di dollari. Tutto questo è ancora molto lontano dal leader contestato, ma sempre centrale, Ethereum e dai suoi 40,6 miliardi di dollari.

Ma questa è solo l’attuale e generale tendenza al ribasso del settore delle criptovalute. Infatti, secondo le ultime cifre rese pubbliche dal team di sviluppo del progetto Polygon, il numero di applicazioni decentralizzate (dApps) costruite sulla sua rete continua ad esplodere. Questo al punto da renderla, secondo loro, “la principale piattaforma di sviluppo Web3 al mondo”.

L’adozione di Polygon su Alchemy ha portato a un aumento della popolarità delle nuove applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) e dei token non fungibili (NFT) sulla blockchain. Con oltre 142 milioni di indirizzi unici di utenti e 5 miliardi di dollari in beni sicuri, Polygon PoS ha elaborato finora oltre 1,6 miliardi di transazioni.

Polygon

Polygon – Aumento del 400% delle dApp

Una tendenza che si esprime in particolare nel numero di applicazioni decentralizzate (dApp) sviluppate sulla rete Polygon. Il recente censimento delle dApp mostra un aumento di oltre il 400% nell’ultimo anno.. Secondo le cifre ufficiali, a gennaio erano poco più di 10.000. Si tratta di un numero “quasi doppio rispetto a quello di marzo e quadruplicato rispetto all’inizio dell’anno”. Perché la rete Polygon conta attualmente oltre 37.000 applicazioni decentralizzate.. Questa cifra comprende le “dApp su testnet e mainnet” e tutte quelle “mai lanciate” dalla creazione del progetto.

Allo stesso tempo, anche il numero di team attivi mensilmente è aumentato in modo significativo. Con una stima di 8.000 a marzo di quest’anno e oltre 11.800 attualmente. La tendenza è quindi verso la costruzione nei ranghi di Polygon, al centro di questo mercato orso in pieno rimbalzo tecnico. Al punto da renderlo una rete con un’utilità sicuramente più importante di una semplice alternativa a Ethereum. Sembra infatti che il 74% dei team attivi mensilmente sopra citati si sia “integrato esclusivamente su Polygon”. E solo il 26% di loro ha scelto di distribuire i propri progetti sia su Polygon che su Ethereum. Una tendenza che non è un semplice dettaglio tecnico…

Polygon PoS funge da hub per alcuni dei più importanti progetti Web3, tra cui Aave, Uniswap V3 e OpenSea, oltre a Lazy.com fondato da Mark Cuban. Il nostro fiorente ecosistema è uno dei motivi per cui aziende come Meta, Adobe, Stripe, Telefonica e Dolce Gabbana hanno scelto Polygon come gateway predefinito per il Web3.. “

Polygon

Il progetto Polygon (MATIC) sembra quindi continuare il suo importante sviluppo con la stessa dinamica di qualche mese fa. Con l’obiettivo di diventare una delle reti leader in l’emergere del Web3, che ci si chiede ancora cosa debba realmente rappresentare. Ma non importa, l’importante è essere lì adesso…

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.