Concorrente del Bitcoin, questa criptovaluta sta salendo alle stelle (150%) – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.9/5 - (28 votes)

 

Un annuncio in particolare ha spinto la comunità delle criptovalute a ritrovare l’ottimismo negli acquisti. Jake Yocom-Piatt, project manager di Decred, ha lanciato una nuova proposta su Twitter per rivedere diversi punti dell’organizzazione intorno al suo progetto concorrente di Bitcoin. Di conseguenza, il token DCR è aumentato del 156% in poche ore.

Dietro Decred, una blockchain con un sistema ibrido che mescola Proof of Work (PoW) e Proof of Stake (PoS), la cui prova di lavoro (PoW) funziona come quella di Bitcoin. L’obiettivo: correggere i difetti della principale criptovaluta e offrire una migliore proposta come riserva di valore a lungo termine. La criptovaluta ha vissuto il suo periodo d’oro (come il resto del mercato) nell’aprile 2021.

A quel punto, il suo prezzo era di 231 dollari, con un aumento del 1700% in soli sei mesi. Oggi si celebra il il primo vero rimbalzo della criptovaluta da un anno a questa parte. Alle 19:00 del 5 agosto, il suo prezzo era salito da 27,7 dollari a oltre 70 dollari (per breve tempo), prima di riguadagnare il supporto intorno ai 48 dollari nella prima parte della serata sulle piattaforme di trading di criptovalute.

Decred agosto 2022 cripto

Google

L’annuncio di Jake Yocom-Piatt potrebbe non sembrare granché dall’esterno, ma sembra che aumentare la fiducia negli stakeholder di Decred, mentre il sito web e il sistema di messaggistica del progetto devono essere rivisti da due anni. L’operazione dovrebbe essere completata nella seconda metà di agosto.

 

Che cos’è il Decred?

Dietro le motivazioni di Decred c’è il desiderio di eliminare i minatori che si trovano costretti a formare collettivi per avere un qualche peso nei confronti dei giocatori più grandi. Si tratta di un rischio che riguarda Bitcoin e che purtroppo potrebbe portare alla centralizzazione delle sue operazioni, in contrasto con uno dei suoi principi fondamentali.

Decred è ben lungi dall’essere la blockchain meno complessa e più veloce, ma avrebbe il merito di essere più resilienza ai rischi di attacchi informatici. Il suo secondo pilastro, nel suo funzionamento, è anche quello di evitare che un numero eccessivo di aggiornamenti nel suo protocollo porti alla scissione in due entità separate, come ha sperimentato Bitcoin con Bitcoin Cash.

Per competere con il Bitcoin, Decred ha scelto di operare allo stesso modo, con un pool di token limitato a 21 milioni. In origine, quando il progetto è stato lanciato nel 2016, è stata effettuata una pre-estrazione dell’8% dell’importo totale, che è stata condivisa con gli investitori al 50%. All’inizio, questi stessi investitori si sono impegnati a non vendere le loro attività per almeno un anno. L’assenza di un’ICO ha portato a un vantaggio per la DCR: i suoi fondi non sono posseduti in maggioranza dai suoi fondatori.

L’arrivo di un nuovo sistema di messaggistica e di un nuovo sito invia il messaggio che il progetto non è rimasto indietro e che la sua organizzazione è desiderosa di migliorare. A differenza di altri progetti blockchain, Decred segue una logica in cui tutti possono partecipare al suo sviluppo Sia proponendo nuove idee di miglioramento, sia incaricando diversi collaboratori di diversi compiti, come lo sviluppo, la gestione della comunità, il design, il marketing e la strategia.

 

 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.