Analisi del Bitcoin – Ritorno al di sotto dei 26.000 dollari? – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.8/5 - (12 votes)

La scorsa settimana abbiamo parlato di una potenziale estensione del rimbalzo tecnico del Bitcoin. Probabilmente sarà necessario avere pazienza. In effetti, sembra che la resistenza di 26.000 dollari non renda le cose facili. Molti investitori temono che un cedimento definitivo al di sotto di questo livello possa innescare un altro massiccio crollo e quindi l’ultima fase del mercato orso dal suo ATH del novembre 2021.

Al momento in cui scriviamo, siamo ben lontani da questo scenario peggiore. L’ultima analisi tecnica conferma che il margine di sicurezza dal supporto di 20.000 dollari rimane confortevole. Ciò manterrebbe la speranza che i prezzi del BTC possano correggere parte dell’ultima ondata ribassista.

D’altro canto, però, la recente impennata degli indici azionari solleva qualche interrogativo. Con la sensazione di uno sforzo estremo che non lascia presagire nulla di buono, vista la sua giustificazione. Anche se i venditori ritardatari sono stati spazzati via, un duro ritorno alla realtà potrebbe riemergere prima o poi. E in questo senso, il rimbalzo tecnico rischierebbe di essere interrotto a causa della sua correlazione con l’asset class più popolare tra gli investitori retail.

Bitcoin in unità settimanali – Esitante la prima settimana di agosto

Il Bitcoin inizia la prima settimana di agosto con una doji. Una candela che mostra che gli acquirenti stanno lottando per mettere pressione sui venditori al di sopra della resistenza di 26.000 dollari. Tuttavia, il MACD e l’RSI non sembrano ancora segnare il passo nella loro ripresa. Questo ci impedirebbe di credere ingenuamente che la pausa del mercato orso sia finita.

Analisi settimanale del prezzo del Bitcoin - 05 agosto 2022

Per giocare l’estensione sul rimbalzo tecnico, sarebbe necessario uscire rapidamente dai 26.000 dollari. Grazie a questo segnale tecnico favorevole, i prezzi del BTC avrebbero nel mirino la soglia dei 30.000 dollari.. E potrebbero anche rompere al di sopra della linea discendente, senza parlare di un’inversione di tendenza favorevole. Allo stesso tempo, gli indicatori tecnici continuerebbero a salire verso le rispettive linee di galleggiamento.

Altrimenti, un tetto al di sotto di questa resistenza offrirebbe una porta aperta ai venditori. E dato che le speranze di un rallentamento della stretta monetaria della Fed sono fortemente radicate nei prezzi, attenzione alla delusione se i futuri catalizzatori non le confermeranno nelle prossime settimane. Da qui la paura di terminare il rally del Bitcoin iniziato a metà giugno.

Bitcoin in unità giornaliere – Finalmente un tentativo di rialzo dopo sette giorni consecutivi di ribasso?

Dal 29 luglio, I prezzi del Bitcoin sono scesi per sette giorni consecutivi. Fortunatamente, rimangono al di sopra della neckline o resistenza a triplo fondo intorno a 22.000 dollari. Prima dell’inizio del weekend, la candela di venerdì sembra mostrare la volontà di fermare questa corsa negativa nel breve termine.

Analisi giornaliera del prezzo del Bitcoin - 05 agosto 2022

L’ideale sarebbe una spinta da parte del MACD. Oltre a trovarsi al di sopra della linea dello zero, dovrebbe attraversare nuovamente il segnale al rialzo. E forse potremmo assistere a un tentativo di rialzo verso la resistenza di 26.000 dollari. Ancora meglio, La valuta digitale di Satoshi Nakomoto potrebbe rispettare un RSI temporaneamente in ipercomprato. Questo potrebbe contribuire a un’impennata verso la resistenza dei 30.000 dollari.

BTC – Un rimbalzo tecnico che potrebbe presto terminare.

Nonostante la possibilità di un ritorno verso la soglia che ha rappresentato un importante punto di svolta nell’ultima corsa dei tori, rimane la possibilità di temere che il rimbalzo tecnico potrebbe essere giunto al termine. Da un lato, le medie mobili a 30 e 200 giorni (MM30 settimanale e MM200 giornaliera) continuano a scendere al di sotto di resistenze già infrante. E d’altra parte, il parallelismo tra la MM30 settimanale e la linea discendente testimonia la forza della fase 4 di Weinstein.

Per questo motivo l’incrocio della linea discendente non permetterebbe di concludere un’inversione di tendenza o una neutralizzazione. Per questo motivo, sarebbe necessario superare la neckline spalla-testa-spalla (ETE) intorno a 41.000 dollari e poi la resistenza di 46.000 dollari. Ovvero il livello di partenza dell’ultima onda ribassista. Tuttavia, gli ultimi episodi di stress o di scandali non supportano questo scenario, per cui la crisi di fiducia non scomparirà presto.

E se le notizie macroeconomiche dovessero peggiorare con inflazione in calo, ma ancora elevata rispetto alle aspettative future della FED In questo caso, la speranza di un reale rallentamento della stretta monetaria della FED non durerebbe a lungo. In questo caso, nulla giustificherebbe il rimbalzo tecnico degli indici azionari e delle criptovalute. E il mercato orso riprenderebbe con forza.

Siete interessati a investire nel settore delle criptovalute? Il trading di monete e il suo strumento di trading Gli strumenti di trading algoritmico 100% automatizzati sono qui per aiutarvi a farlo nelle migliori condizioni possibili. Questo per rendere l’investimento redditizio e aumentare le possibilità di successo, indipendentemente dall’andamento del mercato.

 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *