Tutorial – Come installare e utilizzare il portafoglio MetaMask?

⌛ Tempo di lettura : 7 minuti
4.5/5 - (13 votes)

Il portafoglio MetaMask è uno strumento indispensabile nel settore delle criptovalute. Perché da sola offre la possibilità di interagire con la stragrande maggioranza delle reti attuali. Ma anche per effettuare scambi e altre operazioni più complesse sulle molteplici piattaforme legate a questa economia digitale. Questo può avvenire attraverso l’acquisto di token NFT, lo staking o le operazioni di farming e governance. Il tutto lasciando a ciascun utente la possibilità di gestire autonomamente la sicurezza e l’archiviazione dei propri fondi. Tuttavia, il suo utilizzo può apparire rapidamente complesso ai neofiti. Esistono inoltre alcune procedure che possono aiutare a ottimizzare il suo utilizzo, anche per gli utenti più esperti.

Il mercato delle criptovalute può essere suddiviso in due famiglie distinte. Da un lato, ci sono le piattaforme centralizzate come Binance. D’altra parte, esiste una moltitudine di reti su cui si stanno sviluppando protocolli decentralizzati. Le differenze principali riguardano la questione della detenzione dei fondi e l’identificazione dei loro proprietari. E molti ponti che rendono questa separazione a volte più labile di quanto sembri. Ma sempre con questa differenza fondamentale tra custodia e non custodia.

Perché nel caso di una borsa centralizzata, le criptovalute depositate (custodial) sono sotto la responsabilità della struttura che le ospita. Con i rischi che questo può rappresentare e la massima spesso ripetuta: non le vostre chiavi private, non le vostre criptovalute”. Ma nel caso di un portafoglio MetaMask (non custodiale), tutto questo è responsabilità del proprietario dei fondi.. Quest’ultimo è l’unico proprietario dei dati digitali che identificano i suoi beni sulla blockchain. Per questo motivo è necessario comprendere le implicazioni, perché in questo campo ogni errore commesso è solitamente irreversibile.

E quando si tratta di criptovalute, la diffidenza è all’ordine del giorno. E quando si tratta di criptovalute, la diffidenza deve essere all’ordine del giorno, con la necessità di rendere sempre il ragionevole dubbio un buon motivo per controllare due volte prima di impegnarsi. Perché non appena si arriva alla fase di download dell’applicazione MetaMask, possono sorgere i primi problemi. E questo scegliendo una versione non ufficiale il cui scopo è quello di rubare i vostri fondi.

Download Metamask

La prima regola del crypto club è molto semplice: cercate sempre la fonte e non cliccate mai su nulla.. E in questo caso si tratta di passare attraverso il sito ufficiale di MetaMask per scaricare la versione giusta del suo portafoglio. Con la possibilità di scegliere tra diversi browser e sistemi operativi quando si tratta di installarlo su uno smartphone.

Il portafoglio MetaMask contiene solo le chiavi private delle criptovalute, scritte sulla blockchain. Questi sono raggruppati sotto un unico indirizzo pubblico che sarà necessario per eseguire trasferimenti e altre operazioni.. L’unica sicurezza è una frase seme che non deve mai essere rivelata, indipendentemente dall’origine – necessariamente fraudolenta – di questa richiesta. Perché è la combinazione della vostra cassaforte. E deve essere conservato in un luogo sicuro e fuori dalla rete. Perché una volta persa o divulgata, non si può più tornare indietro. E siamo chiari: un semplice screenshot sul computer non è una protezione sufficiente.

Questa frase mnemonica (Secret Recovery Phrase) appare solo una volta, quando il portafoglio è installato. E consente di trovarlo e installarlo su qualsiasi altro supporto. Ma prima di scoprirlo, il primo passo è creare un nuovo portafoglio e scegliere una password, preferibilmente unica e complessa.. Poi arriva questa importante operazione.

Secret Recovery Phrase

È quindi necessario confermare questa sequenza di 12 parole per assicurarsi che venga registrata. Questo avviene con un piccolo gioco che consiste nel metterli nell’ordine giusto facendo clic su di essi. Una volta sistemato il tutto, il portafoglio MetaMask è pronto a ricevere le prime criptovalute.

Per impostazione predefinita, MetaMask è configurato per funzionare sulla blockchain di Ethereum. Per questo motivo visualizza solo questa rete con un singolo saldo in ETH come priorità. Perché poi è necessario aggiungere manualmente tutte le nuove criptovalute. Un’operazione rapidamente noiosa, ma essenziale. E non preoccupatevi se uno di essi non compare nell’elenco, anche se lo avete. È sufficiente aggiungerlo e apparirà come per magia insieme al saldo.

Il modo migliore per assicurarsi di non commettere errori è quello di utilizzare un sito affidabile come CoinGecko. Perché è necessario trovare l’indirizzo del contratto che corrisponde alla criptovaluta in questione. Quest’ultimo viene utilizzato per aggiungere una criptovaluta al portafoglio MetaMask, ma anche per identificarla con certezza su una piattaforma decentralizzata (DEX).. Perché ci sono molte possibili copie fraudolente ed errori. Informazioni che si trovano in alto a destra della pagina della criptovaluta in questione. Con il logo della rete su cui si basa.

Una volta copiato l’indirizzo del contratto, basta incollarlo in MetaMask. Per farlo, basta cliccare sul link “Importa token” in fondo all’elenco delle criptovalute. Il simbolo del token e i decimali vengono aggiunti per impostazione predefinita. E convalidare per vedere il ticker visualizzato e il saldo corrispondente. Un’operazione da ripetere ogni volta.

Import Tokens

Ricevere/Inviare criptovalute

L’invio e la ricezione di criptovalute avviene come su qualsiasi altra piattaforma. In caso di invio, basta andare direttamente alla criptovaluta interessata. Cliccando poi sul pulsante “Invia” apparirà una finestra in cui è indispensabile compilare la rete GIUSTA, altrimenti si perderanno tutti i fondi inviati. Perché nel campo del decentramento non c’è spazio per gli errori.

E per quanto riguarda la ricezione di una criptovaluta, è necessario ricordarsi di aggiungerla preventivamente all’elenco delle criptovalute disponibili nel portafoglio. Con il rischio di sudare freddo quando non lo si vede arrivare, quando è semplicemente invisibile.

MetaMask è un portafoglio. Di conseguenza, può ospitare diversi indirizzi su una singola interfaccia della stessa rete. Una funzione che può rivelarsi rapidamente molto utile. Permette di dividere i fondi per metterli al sicuro, ma anche di utilizzare determinati indirizzi per operazioni specifiche o potenzialmente rischiose. Perché una truffa avviene rapidamente e alcuni siti non sono necessariamente affidabili.

A tal fine, fare clic sul logo in alto a destra dell’applicazione MetaMask. Cliccare quindi su “Crea un account” per ripetere l’operazione descritta nella prima parte di questo tutorial. Una procedura che richiederà l’impostazione di una nuova password e la garanzia di un’altra frase seme. Si tratta della creazione di un altro indirizzo a cui è possibile inviare fondi, anche e semplicemente dal primo creato in precedenza.

È anche qui che è possibile importare un conto già esistente. A tal fine è sufficiente utilizzare la frase mnemonica e la password.

Ma uno dei veri punti di forza di MetaMask è la sua capacità di connettersi alla stragrande maggioranza delle blockchain attuali. E questo senza dover cambiare portafoglio. Tuttavia, questa opzione richiede ancora una volta di mettere le mani nel motore. Perché nulla è (ancora?) automatico in questo campo. E questa volta succede Facendo clic sul menu nella parte superiore dell’applicazione, che dovrebbe indicare “Ethereum Core Network”. Con la possibilità di aggiungere una rete. Questo coinvolge altre criptovalute e principalmente quelle utilizzate come token del gas (Ethereum: ETH, Avalanche: AVAX, Solana: SOL, ecc…).

Una procedura che richiede l’inserimento di una certa quantità di informazioni importanti. E che obbliga come sempre a privilegiare le fonti ufficiali per non rischiare un errore fatale. Perché è necessario inserire il nome della rete, l’ID del canale, il nuovo URL RPC e il simbolo del token del gas. I dati sono disponibili nei nostri vari articoli che presentano le blockchain più popolari, linkati qui sotto:

Le opzioni presenti in MetaMask permettono anche di definire le tariffe del gas applicate a una transazione. Questi sono impostati di default per fornire il miglior servizio possibile. Ma in alcuni casi può essere utile aumentare l’importo per accelerare una transazione. Sapendo che, una volta lanciati, non possono essere annullati. E che a volte è possibile accelerare l’elaborazione aumentando ulteriormente la tariffa quando sono bloccati in attesa.

Gas Fee

Una possibilità disponibile solo dopo che la transazione è stata avviata, quando il portafoglio MetaMask chiede di convalidarla. Per farlo, è sufficiente fare clic sul link “Modifica”, che consente di accedere ad altre opzioni.

Si noti che alcuni bug persistenti sono presenti su MetaMask. Come nel caso della rete Avalanche, dove il token del gas appare talvolta sotto il ticker ETH. E questo quando in realtà si tratta di AVAX. È quindi necessario rendersi conto che l’importo delle commissioni presentate deve essere ricalcolato tenendo conto di questa differenza, cioè in AVAX e non in ETH. Questo a volte può essere (molto) spaventoso.

In ogni caso, MetaMask è senza dubbio un portafoglio indispensabile per tutti gli appassionati di criptovalute al di fuori dei sentieri ben battuti delle piattaforme centralizzate.. Con la possibilità di immergersi nel settore della DeFi su molte reti diverse. Ma anche di rivolgersi a piattaforme come Opensea per le NFT. E senza dubbio a questo elenco si aggiungeranno nuove funzionalità e reti.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *