Lo Stato del Colorado introduce il pagamento delle tasse in criptovalute – notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
5/5 - (24 votes)

Atteso tutto l’anno dai residenti di Colorado lo Stato ha finalmente deciso di fare il grande passo. Ha appena legalizzare il pagamento delle tasse in criptovalute. Questo è stato annunciato già nel febbraio scorso. Tuttavia, la misura era stata ritardata a causa del riluttanza di alcuni politiciche non hanno trovato alcun interesse in questa legalizzazione. Va ricordato che questa nuova possibilità è stata spinta fin dall’inizio dal governatore del Colorado, Jared Polis. Con questa iniziativa, il presidente ha fatto del Colorado il primo Stato americano ad accettare le criptovalute per il pagamento delle tasse.

Jared Polis avrà mantenuto la sua promessa. Va notato che è un ex imprenditore del mondo tecnologico. Appassionato di tutti questi argomenti, non ha mai nascosto la sua coinvolgimento nell’ecosistema. Quando la legalizzazione dei pagamenti fiscali in criptovalute si è quasi conclusa quest’estate, egli ha accolto pubblicamente la mossa, definendola ” percorso perLo Stato digitale” . Purtroppo, all’epoca, altre figure politiche erano fortemente contrarie.

 

Perché questo cambio di paradigma? Sembra che gli Stati Uniti siano entrati in una gara, la cui domanda è quale stato sarà il più cripto-amichevole prima degli altri? Questo per rilanciare l’economia e attirare nuove imprese nella zona.

In ogni caso, la proposta è adottato definitivamente. E il Colorado è il primo a farlo.

Colorado – Pagare le tasse in criptovalute sì, ma con delle condizioni

Sebbene i residenti del Colorado (solo) abbiano ora questa possibilità, essa è limitata. Infatti, sebbene il bitcoin e una vasta gamma di criptovalute sono accettate dall’amministrazione, è obbligatorio avere un conto PayPal. Poiché il pagamento verrà effettuato solo attraverso questo canale.

“Solo i conti personali PayPal possono pagare con le criptovalute. L’utente deve avere l’intero valore della fattura in una singola criptovaluta nel proprio hub di criptovaluta PayPal”.

Dichiarazione del Dipartimento delle Finanze del Colorado.

Inoltre, ad ogni residente che pagherà le tasse in criptovalute verrà addebitato 1 dollaro in piùpiù 1,83% dell’importo del pagamento in tasse. È quindi probabile che vengano applicate tasse aggiuntive, soprattutto perché lo Stato del Colorado non intende togliere le criptovalute dal proprio bilancio. Tutti i soldi saranno convertiti in denaro prima di raggiungere le sue casse.

Per quanto riguarda il imposte interessateLa scelta è ampia. Queste includono l’imposta sul reddito delle persone fisiche, l’imposta sul reddito delle società, l’imposta sulle vendite e sull’uso, la ritenuta alla fonte, l’imposta di separazione e l’accisa sul carburante.

Ora che la misura è in vigore, è è molto probabile che altri Stati seguano il suo modello, tra cui Texas, Ohio e Arizona.

Anche voi, non aspettate oltre! E partecipare alla democratizzazione delle criptovalute. Per farlo, niente di più facile. Registrarsi sul sito Piattaforma di riferimento FTX (link commerciale). E ottenere uno sconto a vita sulle commissioni di trading.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *