Analisi – Nuovo segnale sulle criptovalute! – notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 5 minuti
4.9/5 - (35 votes)

Trova regolarmente Analisi tecnica del prezzo del Bitcoin (BTC) e di altre criptovalute iconiche come Ethereum (ETH). Ma anche video per presentarvi alcuni indicatori tecnici, suggerimenti o approcci più fondamentali. Tutto questo con l’obiettivo di rimanere chiari e accessibili per consentirvi di imparare le basi del trading. E di beneficiare di analisi avanzate da parte di trader esperti.

 

In questa nuova analisi tecnica del settore delle criptovalute, la situazione di Bitcoin sarà discussa in primo luogo in unità di tempo settimanali e giornaliere. Con la possibilità di un rimbalzo verso i 25.000 dollari, ancora da confermare. E poi parleremo anche di Ethereum e della criptovaluta BNB.

Bitcoin – Possibile rimbalzo a 25.000 dollari?

In unità di tempo settimanali, Bitcoin non offre molto da dire da diversi mesi a questa parte. Con il BTC ancora nel suo range, bloccato tra il supporto di 18.500 dollari e la resistenza di 25.000 dollari. Un livello inferiore che è stato testato per la prima volta a metà giugno di quest’anno. E dopo il rimbalzo a 25.000 dollari, un prezzo che è rimasto fermo a circa 20.000 dollari dallo scorso agosto.

Bitcoin - Possibile rimbalzo a 25.000 dollari?

Tuttavia, un segnale di acquisto a breve termine è apparso la scorsa settimana sul prezzo del Bitcoinin un arco di tempo giornaliero. Ma questo non è realmente visibile sul grafico settimanale. Perché il BTC è ancora nel suo range. Con bande di Bollinger perfettamente appiattite. Ma, dopo la chiusura della scorsa settimana, un possibile tentativo di rimbalzo. Con, perché no, un ritorno al livello di resistenza di 25.000 dollari. Questo non permette al momento di proiettarsi sul lungo termine, perché sarebbe necessario rompere prima questo fatidico livello.

Bitcoin – Segnale di acquisto nel timeframe giornaliero

Una situazione molto più chiara nell’unità di tempo giornaliera. Perché in questo caso è possibile vedere questo famoso segnale di acquisto che si è verificato la scorsa settimana. Con un supporto di 18.500 dollari testato più volte dalla creazione di questo intervallo. E un ultimo segnale di acquisto nell’unità di tempo giornaliera ottenuto intorno al 18 luglio. Ciò ha seguito un breakout dalla parte superiore delle Bande di Bollinger e un breakout dalla parte superiore degli ultimi due massimi. Ma tutto questo in una configurazione chiaramente ribassista.

Bitcoin - Segnale di acquisto nell'unità di tempo giornaliera

In questo caso la situazione è diversa. Perché questo segnale di acquisto è stato appena emesso a seguito di una situazione di range prolungato. Ovvero, un periodo di consolidamento più distribuito nel tempo e, di conseguenza, bande di Bollinger molto più strette. Una mancanza di volatilità che favorisce chiaramente questo movimento rialzista per il momento ancora a breve termine. Sapendo che nel quadro della CriptoFondo di Coin Trading, questo segnale di acquisto corrisponde a un rendimento del 100% in criptovalute soprattutto in Etere.

Ethereum – Rischio di invalidazione più elevato

Ancora nell’unità di tempo giornaliera, il segnale d’acquisto è molto più evidente sul lato Ethereum. Con un’ex resistenza trasformata in supporto, situata al livello di 1250 dollari. E dal suo rimbalzo sulla resistenza dei 2000 dollari, un periodo di consolidamento che si è esteso tra due bande di Bollinger perfettamente piatte. Con, nella giornata di martedì 25 novembre, una forte candela d’impulso che metta fine a questa situazione.

Un segnale di acquisto quasi perfetto, in quanto accumula molti dati per convalidare la sua attuazione. Con un prezzo che è stato molto più espresso nel caso della criptovaluta ETHdopo un passaggio da 1400 a oltre 1600 dollari in questo periodo. E una posizione che è favorita per essere acquistata, probabilmente verso la resistenza dei 2000 dollari. Anche se il rischio di invalidazione è più elevato rispetto al Bitcoin, perché il rialzo registrato negli ultimi giorni è stato maggiore.

Sapendo che in entrambi i casi (BTC e ETH) una reintegrazione del poligono segnerebbe la fine di questa ondata di energia.e la possibilità di visitare livelli ancora più bassi.

NBB – In attesa di un possibile consolidamento

Nel caso della criptovaluta BNB, il suo livello di supporto (260 dollari circa) risaliva al maggio 2021. Quest’ultimo è stato testato numerose volte solo negli ultimi mesi. Con le bande di Bollinger che si stringono e la volatilità che scende in modo significativo. Vale a dire la configurazione perfetta per vedere emergere questa candela d’impulso rialzista, che si è verificata anche martedì 25 ottobre. Con un prezzo che si è spinto molto più in alto rispetto al Bitcoin e persino all’Ethereum.

NBB - In attesa di un possibile consolidamento

Infatti, il prezzo della criptovaluta BNB è già seduto sul suo livello di resistenza a circa 330 dollari. Quest’ultimo è stato testato più volte dallo scorso maggio. Ciò rende l’ingresso in questa criptovaluta molto più complicato, poiché il livello di invalidità è estremamente basso. E anche se il senso rimane acquirenteQuesto non significa che dobbiamo prendere subito posizione. Con, almeno, un consolidamento da attendere al di sotto di questa resistenza per vedere come si evolve la situazione.

TOTAL2/BTC – Configurazione molto interessante

Infine, un rapido sguardo al grafico TOTAL2/BTC che permette di definire la performance delle altcoin rispetto al Bitcoin. Con, nelle unità di tempo settimanali, anche uno schema molto interessante. Perché la curva del mercato delle criptovalute, escluso il BTC, sembra dirigersi ancora una volta verso la sua resistenza storica, in atto dal 2018. Con una gamma installata da metà maggio 2021. E la prospettiva di un nuovo test di questo fatidico livello.

TOTAL2/BTC - Configurazione molto interessante

Sapendo che in questo nuovo caso di figura, si deve notare una differenza di dimensioni. Questo con Bande di Bollinger che per una volta sono molto strette. Con test successivi molto più rapidi e frequenti. E la stessa prospettiva di rompere una volta per tutte quel livello di resistenza, al fine di vedere le altcoin superare definitivamente il Bitcoin. E così si entra in un nuovo periodo di mercato toro. Ma per il momento non c’è da entusiasmarsi, perché mancano ancora molti segnali per convalidare questa opzione in modo più sicuro.

 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *