Analisi di Bitcoin ed Ethereum – Prezzi di BTC ed ETH lunedì 01 agosto 2022 – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.9/5 - (7 votes)

Non senza difficoltà, Bitcoin ed Ethereum sono riusciti a estendere il loro rimbalzo tecnico a livelli non rivisitati da tempo. Sostenuti dalle speranze di un rallentamento della stretta monetaria della Fed, da un calo del dollaro e dei rendimenti obbligazionari, molti investitori vedrebbero segnali positivi.

La questione critica è se stiamo La domanda cruciale è se stiamo assistendo all’inizio di un’inversione di tendenza o, purtroppo, a una pausa nei mercati orso di Bitcoin ed Ethereum. Allo stato attuale, l’ultima analisi tecnica è umiliante. E mentre le prime due criptovalute tornano in prossimità dei loro prossimi livelli di resistenza, i timori di rimbalzi tecnici interrotti potrebbero riemergere. Solo per rovinare il divertimento estivo.

Bitcoin – Un rimbalzo tecnico, ma timido!

Dai minimi dell’anno a metà giugno, il Bitcoin ha recuperato oltre il 30%. Ma nonostante la convalida del suo triplo fondo in unità giornaliere, il rimbalzo tecnico rimane timido se lo confrontiamo con Ethereum. Anche se quest’ultima è stata ben aiutata dall’annuncio della sua prossima fusione. Fortunatamente, la moneta digitale di Satoshi Nakomoto avrebbe ancora molto da offrire. in considerazione dell’evoluzione degli indicatori tecnici in unità settimanali.

Analisi settimanale del prezzo del Bitcoin - 01 agosto 2022

In effetti, il MACD e l’RSI stanno gradualmente uscendo dall’acqua, anche se sono ben al di sotto delle rispettive linee di galleggiamento. Una continuazione della loro ripresa contribuirebbe probabilmente a un ritorno dei prezzi del BTC verso la resistenza dei 26.000 dollari.

Supponendo che il rimbalzo tecnico continui oltre questa soglia di quasi metà percorso, questo ci porterebbe a un movimento verso la soglia dei 30.000 dollari per il Bitcoin. A favore di un’accelerazione verso l’alto prima di metà agosto, potrebbe essere l’attraversamento della linea discendente dall’ultimo ATH del novembre 2021. Tuttavia, Questo segnale tecnico favorevole, se dovesse verificarsi, non porterebbe alla fine del mercato orso, tutt’altro.

Ethereum – Già in crisi sotto i 1.700 dollari?

A differenza del Bitcoin, Ethereum ha fatto buoni progressi nel suo rimbalzo tecnico. Ora sta affrontando il livello di 1.700 dollari, un livello che all’inizio di giugno ha cambiato polarità passando da supporto a resistenza. Soprattutto perché ha svolto un ruolo importante nell’ultima corsa al rialzo dei PF. Confermando il ritorno al triplo supporto inferiore di 1250 dollari in unità giornaliere, Ethereum si è guadagnato il diritto di affrontare questa resistenza chiave.

Analisi settimanale dei prezzi di Ethereum - 01 agosto 2022

Tra l’altro, non è una coincidenza che i prezzi si stiano stabilizzando da giovedì scorso. Tanto che gli acquirenti starebbero esitando a causa di una potenziale ritorsione da parte dei venditori. Inoltre, la candela all’inizio di questa settimana confermerebbe questo slancio a breve termine. Allo stesso tempo, però, gli indicatori tecnici stanno guadagnando slancio da qualche settimana.

Supponendo che il MACD e l’RSI tornino verso la linea dello zero e la zona di neutralità a 50 rispettivamente, questo aiuterebbe notevolmente i prezzi di Ethereum a sfondare i 1700 dollari. Con la prospettiva di un rally verso la resistenza dei $2300 che è la parte inferiore dell’ultimo gamma o canale orizzontale (rettangolo arancione).

Ancora meglio, potrebbero minacciare positivamente la linea discendente dall’ultimo ATH del novembre 2021. Ma per quanto riguarda il Bitcoin, questo segnale tecnico favorevole, qualora si verificasse, non rappresenterebbe la fine definitiva del mercato orso.

BTC e ETH – Difficile vedere un’inversione di tendenza fino a nuovo avviso!

I rimbalzi tecnici di Bitcoin ed Ethereum rimangono impressionanti nei loro aumenti percentuali. Solo che questo avviene dopo l’ultima ondata ribassista dalle rispettive resistenze di 46.000 e 3400 dollari. E non solo stanno lottando per recuperare metà delle loro perdite. Ma per tutti loro, la loro Fase 4 di Weinstein rimane tutt’altro che morta.

Come prova, le loro medie mobili a 30 settimane (MM30 settimanale) continuano a scivolare, nonostante la ripresa delle ultime settimane. Soprattutto perché potrebbero abortire l’eventuale estensione dei loro rimbalzi tecnici in quanto le resistenzecome all’inizio di aprile. E l’idea stessa di attraversare la loro linea discendente potrebbe essere interpretata come una trappola per toriCiò è dovuto alla mancanza di sollievo dalle attuali incertezze dei mercati finanziari.

Così, a questo punto ci troviamo in una pausa di mercato orso per BTC ed ETH sia dal punto di vista grafico che da quello fondamentale. E temiamo che la speranza che la FED rallenti la sua stretta monetaria si stia rivelando una cattiva pista. Finché Jerome Powell continuerà a ribadire che la lotta all’inflazione rimane la sua priorità. Il che significa, tra le righe, che il ciclo di rialzi dei tassi e di riduzione del bilancio della Fed non si fermerà tanto presto.

 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.