Analisi Bitcoin – Consolidamento per tornare in pista? – notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.3/5 - (13 votes)

Dopo la doccia fredda della scorsa settimana, il Bitcoin sta tornando in sé. Tanto da riuscire a mantenersi intorno a un livello intermedio che ha contribuito a spingerlo verso i massimi estivi. Ora ci sono molti interrogativi sulla tenuta del rimbalzo tecnico da metà giugno.

Dato il graduale ritorno delle attuali incertezze sui mercati, nel breve termine prevale l’esitazione sulle recenti analisi tecniche. Ma la continuità delle dinamiche estive potrebbe ancora prendere il sopravvento. Nella misura in cui potremmo potenzialmente vedere un consolidamento legittimo per far risalire i prezzi del BTC prima di un duro ritorno alla realtà entro settembre.

Bitcoin – Tregua dopo il pesante calo della scorsa settimana

I prezzi del Bitcoin sembrano essersi calmati dopo il pesante calo della scorsa settimana. Infatti, La candela di questa settimana lo dimostra attraverso una doji. Ciò dimostrerebbe che acquirenti e venditori desiderano temporeggiare in attesa di nuovi catalizzatori. Per il momento, sarebbe troppo presto per concludere se il rimbalzo tecnico da metà giugno sia finito o meno.

Analisi settimanale dei prezzi del Bitcoin - 26 agosto 2022

Come abbiamo detto per Ethereum, è necessario che si materializzino al più presto nuovi segnali tecnici favorevoli per sperare in una continuazione del rimbalzo tecnico. Per ora, I prezzi del BTC si stanno nuovamente allontanando dalla linea discendente dall’ultimo ATH del novembre 2021. E allo stesso tempo, sono a metà strada verso i minimi dell’anno, in particolare il supporto di 20.000 dollari.

 

D’altra parte, questo pullback dalla scorsa settimana ha portato anche a un rallentamento degli indicatori tecnici verso le rispettive linee di galleggiamento. Ma il punto chiave da ricordare sul grafico settimanale è che la Fase 4 di Weinstein e il la spalla-testa-spalla(ETE) hanno il sopravvento con grande disappunto degli investitori in criptovalute.

Ciò significa che, nel medio-lungo termine, un’inversione o una neutralizzazione del mercato ribassista non si verificherà a breve. Per contrastare i piani di una nuova ondata di declino, sarebbe necessario che Il Bitcoin è già tornato verso i massimi di agosto e poi sfondare definitivamente la resistenza dei 26.000 dollari. Da questo potenziale segnale tecnico positivo, la resistenza di 30.000 dollari sarebbe il prossimo obiettivo per l’estensione del rimbalzo tecnico.

Bitcoin – Timeframe intorno a $22.000

Dal 20 agosto i prezzi del Bitcoin ristagnano intorno al supporto di 22.000 dollari, che corrisponde alla scollatura del triplo fondo. Ma lo status quo continua a crescere di giorno in giorno, Gli investitori in criptovalute dovrebbero aspettarsi un movimento violento in entrambe le direzioni. In termini pratici, per andare dritti al punto, sarebbe tutto o niente.

Analisi giornaliera del prezzo del Bitcoin - 26 agosto 2022

Il primo scenario ci riporterebbe verso la resistenza di 26.000 dollari. soggetto a un ritorno al supporto di 22.000 dollari e a indicatori tecnici al di sopra delle rispettive linee di galleggiamento. E per finire, potrebbe sbloccare un ulteriore potenziale di rialzo. Con i prezzi si muovono al di sopra della linea di tendenza al ribasso e si dirigono verso 30.000 dollari un livello decisivo dell’ultima corsa dei tori.

 

Per quanto riguarda il secondo scenario, potrebbe essere un disastro con la minaccia di un brutale ritorno al supporto di 20.000 dollari. Di fatto, il timore di una nuova ondata di ribasso accelererebbe la ripresa del mercato orso del Bitcoin dall’ultimo ATH del novembre 2021, qualora si verificassero nuovi minimi dell’anno. Questo purtroppo convaliderebbe l’ultima fase in nome della capitolazione con il supporto di 12.000 dollari come obiettivo principale.

BTC – Un’ultima resistenza prima della ripresa del mercato orso?

Con l’avvicinarsi della fine di agosto, le attuali incertezze sui mercati finanziari, curiosamente accantonate, stanno gradualmente tornando in auge. Ma poiché non è ancora arrivato il momento del ritorno dei grandi flussi di capitale, Il Bitcoin potrebbe legittimare un’ultima resistenza. Si intravede solo un’estensione del suo rimbalzo tecnico.

Soprattutto perché sarebbe meglio farlo la prossima settimana. Non solo la riduzione del bilancio della FED accelererà a settembre. Ma un rallentamento dell’inasprimento monetario non sarebbe all’ordine del giornoQuesto nonostante le speranze per il discorso di Jerome Powell al simposio di Jackson Hole. Questi venti contrari potrebbero prima o poi porre fine al rimbalzo tecnico di tutte le asset class rischiose.

In questo caso, I prezzi del BTC riprenderebbero il percorso del mercato ribassista dall’ultimo ATH del 2021. E come se non bastasse, lo spettro di un mix di recessione e inflazione sostenuta li porterebbe a nuovi minimi dell’anno che rimarrebbero difficili da definire, in presenza di potenziali stress sistemici.

 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.