Top 5 criptovalute da tenere d’occhio quest’anno : BTC, XLM, MIOTA, XMR, XTZ

⌛ Tempo di lettura : 7 minuti
4.3/5 - (15 votes)


L’esitazione di Bitcoin (BTC) vicino al massimo storico suggerisce che i tori e gli orsi stanno aspettando un innesco per iniziare il prossimo movimento di tendenza.

I tori stanno cercando un catalizzatore positivo per spingere il prezzo sopra la resistenza. Al contrario, gli orsi potrebbero essere in attesa di qualsiasi segno di debolezza che potrebbe confermare un top a breve termine.

L’evento che può fungere da innesco è la quotazione al Nasdaq delle azioni COIN di Coinbase il 14 aprile. Una quotazione di successo sarà probabilmente applaudita dai tori delle criptovalute perché potrebbe segnalare una maggiore adozione delle criptovalute da parte degli investitori tradizionali in futuro. Al contrario, un’accoglienza tiepida alla quotazione di Coinbase potrebbe conquistare gli orsi.

Le ondate di “hold” su Onchain suggeriscono che gli investitori a lungo termine e gli speculatori a breve termine non stanno prendendo profitti, poiché si aspettano livelli più alti in futuro. Un aumento del numero di HODLers è di solito un segno rialzista.

Se questo accade, è probabile che gli speculatori a breve termine si facciano prendere dal panico per primi e svuotino le loro posizioni. Questo può colpire gli stop degli swing trader (a lungo termine) e intensificare il sell-off, ponendo le basi per una correzione più profonda.

Mentre i mercati aspettano un innesco, analizziamo i grafici delle 5 principali criptovalute che potrebbero beneficiare del sentimento rialzista.

BTC/USDT

Bitcoin è salito sopra la resistenza superiore a 60.000 dollari il 10 aprile e ha raggiunto 61.301,21 dollari, appena al di sotto del massimo storico di 61.825,84 dollari. Tuttavia, i tori continuano a trovare difficoltà a mantenere il prezzo sopra i 60.000 dollari, indicando una forte resistenza degli orsi.

 

 

Il prezzo deve ancora finire sopra i 60.000 dollari, il che significa che il modello SHS (reverse shoulder-head-shoulder) non è ancora completo.

Gli orsi cercheranno di approfittare della piccola finestra di opportunità e tirare il prezzo verso il basso fino alla media mobile esponenziale a 20 giorni (57,513 dollari). Un forte rimbalzo da questo supporto aumenterà la possibilità di una rottura sopra i 61.825,84 dollari.

Se questo accade, la coppia BTC/USDT potrebbe iniziare la prossima tappa del trend rialzista che potrebbe spingere il prezzo a 69.540$ e poi a 79.566$.

D’altra parte, se gli orsi portano il prezzo sotto l’EMA a 20 giorni, la coppia potrebbe sfidare il supporto critico alla media mobile semplice a 50 giorni (54,723 dollari). Una rottura sotto questo supporto sarà la prima indicazione di un possibile cambio di tendenza.

Il grafico a 4 ore mostra che gli orsi sono attivi sopra i 60.000 dollari. Tuttavia, il segno positivo è che i tori non hanno permesso al prezzo di tenere sotto il 20-EMA. Questo significa che i tori stanno comprando su ogni piccolo tuffo.

Se i tori possono ancora una volta spingere il prezzo sopra i 60.000 dollari, la coppia può sfidare il record di tutti i tempi. Al contrario, se gli orsi portano il prezzo al di sotto del 20-EMA, un calo a 57.600 dollari è possibile. Se questo supporto si incrina, la prossima fermata potrebbe essere 55.600 dollari.

XLM/USDT

Stellar Lumens (XLM) ha rotto la resistenza di $0.60 oggi e ha colpito un nuovo massimo di 52 settimane a $0.65. Ogni volta che un bene colpisce un nuovo massimo di 52 settimane, è un segno di forza perché mostra che i commercianti sono desiderosi di comprare perché si aspettano che il prezzo salga ancora.

 

 

L’EMA a 20 giorni inclinato verso l’alto (0,46 dollari) e l’indice di forza relativa (RSI) in territorio di ipercomprato suggeriscono che i tori hanno il sopravvento. Se i tori possono spingere il prezzo sopra $0.65, la coppia XLM/USDT potrebbe iniziare la prossima tappa del trend rialzista che potrebbe raggiungere $0.72 e poi $0.85.

Tuttavia, il lungo stoppino sulla candela di oggi suggerisce che gli orsi hanno altri piani. Stanno cercando di intrappolare i tori aggressivi e tirare il prezzo sotto 0,60 dollari. Se i tori non permettono al prezzo di scendere al di sotto di 0,55 dollari, questo suggerirà l’accumulazione sui salti. Questo manterrà il sentimento positivo.

In contrasto con questa ipotesi, se gli orsi portano il prezzo al di sotto di 0,55 dollari, è possibile un calo dell’EMA a 20 giorni. Una rottura sotto questo supporto indicherà che i tori hanno perso la loro presa.

 


Il grafico a 4 ore mostra che la coppia ha chiuso sopra $0.60, ma i tori non hanno potuto costruire su questa forza. Gli orsi hanno colto l’opportunità e hanno tirato il prezzo sotto il livello di rottura a 0,60 dollari.

Tuttavia, se gli orsi non riescono a far scendere il prezzo fino all’EMA 20, ciò suggerirà che i tori stanno prendendo il sopravvento, il che si traduce nella possibilità di una ripresa del rialzo. Al contrario, una rottura sotto l’EMA a 20 giorni potrebbe far pendere il vantaggio a favore degli orsi.

MIOTA/USDT

IOTA (MIOTA) è in una tendenza al rialzo. I tori hanno spinto il prezzo sopra il livello psicologicamente importante di 2 dollari il 10 aprile. Se i tori possono sostenere il breakout, il movimento al rialzo potrebbe raggiungere il prossimo obiettivo a 2,35 dollari, poi 2,60 dollari.

L’EMA a 20 giorni in salita (1,66 dollari) e l’RSI vicino alla zona di ipercomprato suggeriscono che i tori hanno il sopravvento.

Tuttavia, se i tori non riescono a mantenere il prezzo sopra i 2 dollari, gli orsi potrebbero provare a tirare il prezzo verso il basso dal EMA a 20 giorni. I tori hanno difeso con successo questo supporto dall’inizio dell’attuale fase del rally a marzo.

Pertanto, se il prezzo rimbalza di nuovo fuori dall’EMA a 20 giorni, suggerirà che il sentimento rimane positivo e che i tori stanno comprando sui cali. In alternativa, una rottura sotto l’EMA a 20 giorni suggerirà che gli orsi stanno facendo un ritorno.Il grafico a 4 ore mostra prese di profitto sopra i 2 dollari. La coppia MIOTA/USDT potrebbe ora cadere al 20-EMA, che è inclinato. Se il prezzo rimbalza attraverso questo livello, migliorerà le prospettive di ripresa del trend rialzista.

Al contrario, se gli orsi portano il prezzo sotto il 20-EMA, la coppia potrebbe estendere il suo declino fino al 50-SMA. Una correzione così profonda potrebbe ritardare l’inizio della prossima tappa del setup.

XMR/USDT

Monero (XMR) ha rotto sopra la resistenza di 268,60 dollari il 10 aprile, indicando la possibile ripresa del trend rialzista. Se i tori possono sostenere questa rottura, l’altcoin potrebbe rally fino al prossimo obiettivo a $334 e poi $384.

L’EMA crescente a 20 giorni ($258) e l’RSI sopra 75 suggeriscono che il percorso di minor resistenza è in alto.

Tuttavia, se i tori non riescono a mantenere il prezzo sopra i 288,60 dollari, XMR/USDT potrebbe cadere fino all’EMA a 20 giorni. Un forte rimbalzo su questo supporto suggerisce che il sentimento rimane positivo e che i tori stanno comprando sui minimi. I tori cercheranno di nuovo di riprendere il trend rialzista.

D’altra parte, se gli orsi fanno scendere il prezzo al di sotto dell’EMA a 20 giorni, ciò suggerirà un possibile cambiamento nel sentimento. Questo potrebbe risultare in un calo verso la SMA a 50 giorni (232 dollari).

Il grafico a 4 ore mostra che gli orsi hanno cercato di bloccare il rally vicino alla resistenza psicologica a 300 dollari, ma i tori non hanno ceduto molto terreno. Hanno comprato il supporto 20-EMA e hanno spinto il prezzo sopra i 300 dollari.

Le medie mobili in aumento e l’RSI vicino all’area di ipercomprato suggeriscono che i tori sono in controllo.

Questa visione positiva sarà invalidata se il prezzo scende e rompe al di sotto delle medie mobili. Un tale movimento indicherà che la domanda si è prosciugata e i commercianti stanno prenotando i profitti. Questo potrebbe spingere il prezzo fino a 250 dollari.

XTZ/USDT

Tezos (XTZ) è in una forte tendenza al rialzo. Ha rotto sopra la resistenza a 5,64 dollari il 5 aprile e ha completato un retest di successo del livello di rottura il 7 e 8 aprile. L’altcoin ha ripreso la sua tendenza al rialzo e ha fatto un nuovo massimo a 7,21 dollari il 10 aprile.

L’EMA a 20 giorni (5,42 dollari) è inclinato e l’RSI è vicino al territorio di ipercomprato, indicando un rialzo per i tori. In un forte trend rialzista, le correzioni durano tipicamente tra uno e tre giorni per i trader che comprano aggressivamente ogni piccola flessione.

Il lungo stoppino sulla candela di oggi suggerisce che i commercianti stanno comprando a livelli più bassi. Se riescono a portare il prezzo sopra i 7,21 dollari, XTZ/USDT potrebbe raggiungere il prossimo obiettivo a 8,14 dollari.

Il supporto principale al ribasso è l’EMA a 20 giorni. Se il prezzo rimbalza da questo supporto, suggerirà che il sentimento rimane rialzista. I compratori cercheranno poi di spingere il prezzo sopra i 7,21 dollari di nuovo. Al contrario, una rottura sotto l’EMA a 20 giorni suggerisce che il momentum rialzista si è indebolito.

Il grafico a 4 ore mostra che i tori stanno cercando di fermare il pullback al 20-day EMA. Se riescono a spingere il prezzo sopra i 6,85 dollari, un retest di 7,21 dollari è possibile. Una rottura di questa resistenza darà inizio alla prossima gamba al rialzo.

Contrariamente a questa ipotesi, se la coppia rompe e si mantiene al di sotto del 20-EMA, potrebbe cadere al 50-SMA. È probabile che i tori difendano questo supporto in modo aggressivo perché il prezzo non è sceso sotto la 50-SMA dal 29 marzo 2021.

Tuttavia, se i tori non si fermano al 50-SMA, questa ipotesi potrebbe estendersi a 5,40 dollari e poi a 4,60 dollari.

 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *