SpaceX – DOGE come pagamento e altre buffonate di Elon Musk – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
5/5 - (9 votes)

Il declino del mercato delle criptovalute non sembra impedire a Elon Musk di continuare a fare le sue bravate nel settore. Quest’ultimo torna regolarmente a seminare qualche tweet per mantenere il suo potere su una comunità assuefatta alle sue buffonate. Il suo argomento preferito è senza dubbio il Dogecoin (DOGE) cucinato in salsa pump and dump. Questa volta, però, l’indigestione sembra aver colpito le file dei suoi seguaci. A meno che questi miliardari appassionati di shitcoin ipervenduti non siano stati eliminati da una selezione digitale in corso…

Sembra passato molto tempo da quando un’orda di investitori urlava a chiunque non volesse ascoltare che il DOGE avrebbe raggiunto 1 dollaro. Anche se bisogna ammettere che con il suo massimo storico di 0,73 dollari, questo prezzo improbabile era più vicino che mai… più di un anno fa. Ciò è stato fatto con ripetuti tweet di Elon MuskÈ il ricco proprietario di Tesla e forse presto, ma non ancora, del social network Twitter. Perché gioca con quest’ultimo come gioca con tutto il resto, come un gatto con il suo nuovo giocattolo.

Criptovalute

Il Dogecoin occupa un posto speciale nel mondo delle criptovalute. E […] Per saperne di più

E poiché è chiaro che le trattative per questa acquisizione sono in fase di stallo, Elon Musk torna nella mischia con Dogecoin (DOGE). Quest’ultima ha già accettato da Tesla di acquistare il suo merchandising, ma non (ancora) le sue auto. Con ognuno di questi annunci, si sono avute ulteriori prove di manipolazione del mercato, che alcuni hanno ovviamente scambiato per opportunità. Questo permette alle criptovalute coinvolte – anche nel caso del Bitcoin – di fare una piccola pompa artificiale. Ma questa volta le cose sembrano diverse.

SpaceX – Dogecoin come mezzo di pagamento

Chi sarebbe interessato ad acquistare abbonamenti internet con la criptovaluta DOGE? Perché questo è tutto ciò che l’ultimo annuncio di Elon Musk sembra voler ottenere. Con la sua flotta Staklink di migliaia di satelliti posizionati in orbita bassa. E l’inquinamento, sia luminoso che materiale, è già stato affrontato come un problema. Questo mentre la Cina annuncia che si sta organizzando per essere in grado di distruggerli tutti in caso di conflitto provato. Elon Musk ha rifiutato il Bitcoin come mezzo di pagamento per le sue auto Tesla per motivi ambientali solo un anno fa.

Ma in realtà è impossibile sapere esattamente cosa comporti questo “annuncio”. O anche quando questa funzionalità sarà effettiva. A parte la risposta di Elon Musk a uno dei suoi follower sull’abbonamento a Starlink: “Un giorno, forse”. E forse, infine, l’incredibile possibilità di poter acquistare una copia di una tuta da astronauta per il proprio figlio appena nato, per la somma di 45 dollari (circa 525 DOGE al prezzo attuale).

Dogecoin – Elon Musk non colpisce più il DOGE

Perché il fatto più notevole di questo ennesimo annuncio privo di reale interesse è proprio la mancanza di interesse riscontrata. Per una volta, l’impennata del DOGE di Elon Musk è stata appena percettibile. Con un aumento massimo del 15% in poche ore. Ma il prezzo è immediatamente ricaduto nel suo letargo al livello di 0,085 dollari, dove si trova ormai da quasi 3 settimane. Il miliardario potrebbe averlo dimenticato, ma il resto del mondo sta affrontando una crisi economica piuttosto problematica.

L’assenza di reazioni è piuttosto una buona notizia. Il potere di Elon Musk sul mercato delle criptovalute è in definitiva una triste (patetica) ammissione di debolezza. E una buona ragione per le autorità di regolamentazione di considerarlo come un nido di insider trading e di altri investitori incauti da proteggere da se stessi. Ma è chiaro che Elon Musk non ha intenzione di fermarsi qui.

Perché nel fine settimana ha appena pubblicato un altro tweet enigmatico, con protagonista il dottor Manatthan. E la criptosfera è in fermento per il significato che potrebbe avere. Perché l’ultima volta che ha postato un’immagine identica, il 13 novembre dello scorso anno, ha coinciso con l’ATH del Bitcoin (registrato il 10 novembre). Ma in quell’occasione, la figura raffigurata si voltò di spalle. E a parte le inutili speculazioni, c’è solo una cosa certa: Elon Musk sta ancora una volta facendo un grande affare dal nulla…

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.