FTX in soccorso di BlockFi – NotizieCriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
Donnez une note

Finanza decentrata (DeFi)

21 giugno 2022 – 18:45

Presa dalle turbolenze che stanno minacciando una piattaforma centralizzata di criptoprestito dopo l’altra, la società di prestito BlockFi ha negoziato una linea di credito da 250 milioni di dollari con la piattaforma di scambio di criptovalute FTX.

BlockFi sul filo del rasoio

Piattaforme di prestito cripto incrociate un brutto incidente che potrebbe essere fatale per alcuni di loro.. BlockFi è l’ultima ad essere scossa nel profondo di un mercato turbolento. L’azienda di Zac Prince non ha dovuto solo licenziare il 20% del personale citando le difficili condizioni di mercato, ma una fuga di documenti riservati rivelerebbe un gestione dei propri asset in gestione. Tanto che, mentre il corsa dei tori era in pieno svolgimento, che avrebbe postato un risultato operativo negativo negli ultimi 2 anni. 63,9 milioni di dollari di perdita nel 2020; 221,5 milioni di dollari nel 2021.

Ricordiamo che nel 2020 il prezzo del bitcoin è partito da 6.000 dollari e ha raggiunto il massimo storico di 69.000 dollari nel 2021. Come ha fatto BlockFi a essere così poco redditizia in un mercato in crescita?

Otteroooo su Twitter

Risultati che, se veri, manderebbero BlockFi dritto in bancarotta in un contesto di mercato orso piuttosto elevato. Ma questo senza contare l’autoproclamato salvatore dell’ecosistema delle criptovalute, Sam Bankman-Fried, capo della fiorente borsa FTX. Quest’ultimo, che solo pochi giorni fa, dichiarato che i grandi operatori come FTX dovrebbero aiutare gli altri progetti industriali in tempi di incertezza e di sfide, ha messo i soldi al posto della bocca.

Penso che abbiamo la responsabilità di prendere seriamente in considerazione la possibilità di intervenire, anche se in perdita per noi stessi, per arginare la marea. Anche se non ne siamo la causa o coinvolti in alcun modo. Penso che questo sia un bene per l’ecosistema e voglio fare ciò che può aiutarlo a crescere e prosperare.

Il salvatore di FTX

In realtà, ha appena messo mano alla tasca per salvare BlockFi. Più precisamente, ha concesso una linea di credito di 250 milioni di dollari. L’annuncio è stato dato dallo stesso Zac Prince, che negli ultimi giorni era rimasto stranamente in silenzio su Twitter, senza dubbio osservando la situazione di altri CeFi in difficoltà (Celsius, Babel Finance, Three Arrows Capital…).

Oggi BlockFi ha firmato un term sheet con FTX per garantire una linea di credito revolving da 250 milioni di dollari che ci consente di accedere a capitali che rafforzano ulteriormente il nostro bilancio e la solidità della nostra piattaforma.

Zac Prince, CEO di BlockFi, su Twitter

Un accordo che non ha svelato tutti i suoi segreti, i cui dettagli sono attesi nei prossimi giorni, ma che ha l’obiettivo di rassicurare i clienti del prestatore e per tenere lontano lo spettro dell’insolvenza.

Siamo qui per voi. Il nostro team ha una comprovata esperienza e ha superato molte tempeste nel corso degli anni, il che ci rende più forti e resistenti nell’attuale contesto di mercato.

Zac Prince, CEO di BlockFi, su Twitter

Quale futuro per l’accordo FTX / BlockFi?

Prince ha anche suggerito che l’accordo potrebbe portare a una maggiore cooperazione con FTX.

Questo sblocca la collaborazione e l’innovazione futura tra BlockFi e FTX, mentre lavoriamo per accelerare la prosperità in tutto il mondo attraverso i servizi finanziari crittografici.

Zac Prince, CEO di BlockFi, su Twitter

Non è la prima volta che il giovane e vivace gigante della scambi la criptovaluta viene in soccorso di una struttura in difficoltà. Lo aveva già fatto con la piattaforma giapponese Liquid alla quale aveva generosamente destinato un prestito di 120 milioni di dollari quando è stata violata. Da allora l’ha ricomprata.

Non è possibile prevedere l’esito dell’accordo tra questi due importanti operatori del settore, ma la politica di espansione di FTX, che prevede una strategia di fusioni e acquisizioni, potrebbe far presagire un diverso tipo di fusione. Sam Bankman-Fried non ha fatto mistero delle sue ambizioni di acquisire aziende che gli portino competenze diverse e un’ampia base di utenti.. Sembra che BlockFi rientri nei suoi criteri…

 

registrazione sulla piattaforma FTX

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.