Ethereum può essere in calo dopo la fusione, ma questa potrebbe essere un’opportunità unica di acquisto – notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.9/5 - (17 votes)


Cos’è successo al grande rally post-fusione di Ethereum? La seconda criptovaluta al mondo ha perso il 25% negli ultimi 30 giorni. Considerato il malessere generale che colpisce i mercati delle criptovalute e delle azioni, forse questo calo non dovrebbe essere così preoccupante, ma gli investitori si aspettavano molto di più da Ethereum dopo che ha compiuto la più grande impresa nella storia delle criptovalute.

La buona notizia, tuttavia, è che Ethereum è probabilmente sottovalutato in questo momento al suo prezzo attuale di 1.309 dollari. Ethereum è in calo di oltre il 60% sull’anno e di quasi il 75% rispetto al suo massimo storico di 4.891,70 dollari. Detto questo, ci sono diversi motivi per considerare l’acquisto di Ethereum al ribasso.

Il miglioramento delle prestazioni di Ethereum non è ancora terminato


Un’idea sbagliata comune su Ethereum è che la fusione sia un evento unico. Non è proprio così. Come ha sottolineato il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin a metà luglio, anche dopo la fusione i nuovi miglioramenti delle prestazioni di Ethereum continueranno per un periodo di tempo più lungo. Al momento, secondo Buterin, l’aggiornamento è stato completato solo al 55%. Quindi, se dopo la fusione siete rimasti delusi da una velocità delle transazioni più lenta del previsto o da commissioni più elevate del previsto, rilassatevi.

Inoltre, concentrandosi esclusivamente su ciò che sta accadendo con Ethereum, si ignora il fatto che esiste un’enorme quantità di attività con le blockchain di livello 2 costruite sopra Ethereum. Queste blockchain di livello 2 aiutano l’ecosistema Ethereum a funzionare in modo più rapido ed efficiente.

La blockchain Layer 2 che sta ricevendo maggiore attenzione è Polygon, che si è dimostrata un’interessante scommessa sul futuro dei token non fungibili (NFT) e di Web3. Ma esistono molte altre soluzioni Layer 2 e Buterin ha lasciato intendere che nuove soluzioni Layer 3 potrebbero essere in fase di sviluppo. Se si considera la salute complessiva dell’ecosistema Ethereum, è necessario prendere in considerazione queste soluzioni di scalabilità di livello 2.

Gli investitori si concentrano troppo sui fattori esogeni


Nel migliore dei mondi possibili, gli investitori si concentrerebbero solo sui fattori controllati da Ethereum. Ad esempio, si concentrerebbero sulla posizione dominante di Ethereum in quasi tutti i settori del mondo blockchain e crypto, dalle NFT ai giochi metaverse. Controllerebbero metriche come il valore totale bloccato (TVL), che è una misura della quantità di attività che si verifica su una blockchain, e si renderebbero conto che Ethereum è di gran lunga la blockchain dominante nel mondo.

Purtroppo gli investitori scelgono di concentrarsi sui fattori esogeni. Si tratta di fattori che esulano dal controllo di Ethereum e che includono elementi come i rialzi dei tassi d’interesse della Federal Reserve e indicatori macroeconomici come gli ultimi dati sull’occupazione. Mentre alcuni analisti tecnici sottolineano che ci sono tutti i presupposti perché Ethereum raggiunga presto il livello di 1500 dollari, tutti questi fattori esogeni sembrano frenare il prezzo di Ethereum.

Grandi idee per il 2023

Infine, Ethereum è da tempo leader dell’innovazione nel mercato della blockchain e delle criptovalute. Ethereum è stato il pioniere dell’idea dei contratti intelligenti, ha gettato le basi per il settore della finanza decentralizzata (DeFi), ha sviluppato il concetto di NFT e ha realizzato la fusione. Buterin ha lasciato intendere che nei prossimi 12 mesi arriveranno altre innovazioni. In una recente intervista, ha suggerito che Ethereum potrebbe essere maggiormente coinvolto nello “sharding”, nelle “organizzazioni autonome decentralizzate” e nei “social media basati su blockchain”. Questi concetti possono sembrare oscuri, ma basta ricordare che l’NFT di oggi è nato come token ERC-721.


L’innovazione in arrivo nel 2023 è entusiasmante per chi investe in Ethereum. Ciò significa che Ethereum non si adagerà presto sugli allori. Tra dodici mesi, guardando il prezzo attuale di Ethereum (1.309 dollari), potreste chiedervi perché non avete accumulato Ethereum a un prezzo così basso.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *