Bitfinex diventa il patrono delle aziende di El Salvador-Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 3 minuti
4.7/5 - (11 votes)

El Salvador, noto per essere stato il primo Stato al mondo a riconoscere il Bitcoin (BTC) come moneta legale, sta attraversando un periodo di forte crisi economica nelle aree svantaggiate. E per il momento non saranno gli investimenti in criptovalute effettuati dal presidente di El Salvador, Nayik Bukele, a porre rimedio a questa situazione. Soprattutto se si considera che il mercato è nel bel mezzo di una mercato orso. Per tutti questi motivi, le imprese locali stanno lottando per evitare il fallimento. In questo contesto, la piattaforma Bitfinex annuncia che donerà un totale di 1,3 milioni di dollari in BTC e USDT a “piccole” imprese locali.

Fondata nel dicembre 2012 e situata nelle Isole Vergini Britanniche, la piattaforma Bitfinex è una borsa di criptovalute gestita dalla casa madre iFinex Inc domiciliato a Hong Kong. E la notizia di questa donazione è condivisa in un comunicato stampa pubblicato sul suo sito web ufficiale. Con questa decisione, Bitfinex sta portando avanti un’operazione di sponsorizzazione con l’obiettivo di sostenere finanziariamente le giovani imprese delle comunità salvadoregne.

Le donazioni, per un valore totale di 1,3 milioni di dollari, sono così suddivise: 36 bitcoin (BTC) e 600.000 token Tether (USDT). Questi saranno trasferiti ai portafogli dei beneficiari e ai portafogli “Chivo”. Per la cronaca, il portafoglio BTC “Chivo deriva dalla Ley Bitcoin – la legge che ha dato corso legale al Bitcoin – ed è un’iniziativa governativa volta a dotare ogni adulto residente in El Salvador di un portafoglio di criptovalute. L’obiettivo è, ovviamente, quello di promuovere Bitcoin.

Donazione a sostegno delle start-up di El Salvador

Come già detto, l’obiettivo dell’operazione è aiutare le giovani imprese di El Salvador che si trovano in difficoltà finanziarie. Per raggiungere questo obiettivo, lo scambio lavora con Max Keiser e Stacy Herbert, due forti sostenitori del Bitcoin molto prima della sua “popolarizzazione”. Con loro, Bitfinex distribuirà principalmente bitcoin e tether in tre aree del Paese: Ilopango, Soyapango e Apopa..

Perché? Perché contengono quasi tutte le comunità più svantaggiate di El Salvador. Inoltre, queste città hanno vissuto episodi di violenza dovuti alla presenza di bande di strada. Queste bande sono state accusato di aver estorto denaro alle imprese locali. È qui che Bitfinex è particolarmente interessato ad aiutare.

Bitcoin – “Portare la prosperità e la libertà economica

Allo stesso tempo, i fondi donati saranno utilizzati per sostenere una serie di progetti e iniziative. Ad esempio, è stato annunciato il sostegno alle imprese “verdi” di El Salvador. Ad esempio, è stato annunciato il sostegno alle imprese “verdi” di El Salvador, come quelle che sviluppano soluzioni per “rimediare all’inquinamento dei laghi” (come quella di Ilopango).

Il direttore tecnico dello scambio, Paolo Ardoino, ha accolto con favore questa operazione di sponsorizzazione considerando che :

“Questo finanziamento dimostra in tempo reale il potenziale del bitcoin di portare prosperità e libertà economica. Fornendo bitcoin e Tether alle comunità locali di El Salvador, forniremo un sostegno vitale alle piccole imprese, contrastando al contempo gli effetti della violenza delle bande che ha travolto il paese.”

Paolo ArdoinoDirettore tecnico di Bitfinex

In un altro annuncio, Biftinex coglie l’occasione per indicare che anche la sua società madre, Ifinex Inc, sta “collaborando con il governo di El Salvador”. Questo al fine di ” creare un quadro normativo per gli asset e i titoli digitali per regolamentare, emettere e gestire strumenti finanziari digitali in El Salvador”.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.