Analisi Ethereum – Gli acquirenti si sveglieranno finalmente? – notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.7/5 - (16 votes)

Mancano meno di dieci giorni alla fine del 2022. E il minimo che si possa dire è che gli investitori in criptovalute non avranno un buon ricordo. A titolo di esempio, Ethereum sta attualmente perdendo quasi tre quarti del suo market cap dall’ultimo ATH del novembre 2021. Tanto che il suo bearrun potrebbe allargarsi ulteriormente.

In questo senso, l’ultima analisi tecnica dopo l’ufficializzazione della bancarotta di FTX sembrerebbe ancora in fase di elaborazione. Ma d’altra parte, I prezzi dell’ETH, a differenza del BTC, hanno avuto il merito di non minacciare i minimi dell’anno finora. Ciò manterrebbe la speranza di un possibile risveglio da parte degli acquirenti.

In un contesto di mercato in cui la stretta monetaria della FED continuerà fino al 2023, vediamo ora se gli acquirenti si muoveranno dagli attuali livelli di Ethereum alla ricerca di un rimbalzo verso le prossime resistenze.

Ethereum in unità settimanali – Una fase di stallo di Weinstein 4

Mentre la scorsa settimana ha finora convalidato un cedimento dei prezzi di Ethereum al di sotto della linea discendenteil supporto a 1200 dollari continua a resistere. Allo stesso tempo, gli indicatori tecnici rimangono statici sotto le rispettive linee di galleggiamento se non riescono ad avanzare. Sulla base di questa osservazione tecnica, ci sono due possibili interpretazioni.

Analisi settimanale dei prezzi di Ethereum - 22 dicembre 2022

Il primo rilancerebbe la questione di una temporanea ripresa degli acquirenti prima dell’inizio di una neutralizzazione del mercato orso. Per quanto riguarda il secondo, potrebbe confermare che I venditori avrebbero atteso il momento giusto per rompere i prossimi supporti. Tra l’altro, lo stallo della Fase 4 di Weinstein continua con la media mobile a 30 settimane (MM30 settimanale) che scende leggermente sotto i 1400 dollari.

Supponendo che 1200 dollari svolgano perfettamente il ruolo di supporto, i prezzi dell’ETH tornerebbero a muoversi al di sopra della linea discendente. Ma per convincere gli acquirenti a svegliarsi, sarebbe necessario che Questo segnale tecnico dovrebbe essere accompagnato da una violazione dei 1400 dollari e della MM30 settimanale. Con l’obiettivo di avere un inizio di panico da parte dei venditori.

Al contrario, la rottura della soglia dei 1200 dollari aprirebbe la porta a una nuova ondata di correzione. A condizione che il sostegno di 1.000 dollari venga definitivamente abbandonato. Le perdite saranno quindi accentuate se dovessimo rivedere una quotazione di Ethereum a tre cifre.

Ethereum in unità giornaliere – I tentativi di rimbalzo non funzionano

Nelle unità giornaliere abbiamo il vantaggio di analizzare l’entità dei precedenti tentativi di rimbalzo. E dobbiamo ammettere che non cancellano le perdite dell’ultima ondata correttiva della scorsa primavera. Con la resistenza a 1.700 dollari e la media mobile a 200 giorni (MM200 daily) in una dinamica ribassista che ha ostacolato gli impulsi di acquisto su Ethereum.

Analisi del prezzo giornaliero di Ethereum - 22 dicembre 2022

Tuttavia, la tenuta del livello di $1200 ci darebbe ancora la possibilità di un nuovo rimbalzo. Ciò favorirebbe anche un possibile aumento degli indicatori tecnici. Tanto più che il MACD è prossimo ad attraversare il segnale di rialzo, non lontano dalla linea dello zero. Una nuova incursione dell’indicatore tecnico in territorio positivo, potenzialmente convaliderebbe Una nuova incursione dell’indicatore tecnico in territorio positivo, convaliderebbe potenzialmente un ritorno dei prezzi dell’ETH oltre la linea discendente e a contatto con la MM200 daily, che a sua volta, al momento, si trova intorno ai 1400$.

In ogni caso, il livello di 1.200 dollari potrebbe essere una tappa intermedia nel trend di Ethereum. Ma agli occhi di molti investitori in caso di ricaduta, l’attenzione sarebbe ancora rivolta al supporto di 1.000 dollari, vicino ai minimi dell’anno. Ed è da questo momento di verità che sapremo di più se il mercato orso continuerà o meno. Al contrario, tutti gli occhi sarebbero di nuovo puntati sulla soglia dei 1.700 dollari con la speranza di un risultato diverso rispetto ai tentativi precedenti.

ETH – Minaccia di un recupero al ribasso del Bitcoin?

Ora che conosciamo le soglie da tenere d’occhio su Ethereum sia in acquisto che in vendita, la vera domanda da porsi non è se abbiamo raggiunto il minimo del mercato ribassista dall’ultimo ATH del novembre 2021. Ma piuttosto come stabilire il prezzo in base all’ambiente di mercato.

Purtroppo, il il ciclo di rialzi dei tassi più rapido da quando esiste la FED ha portato a La conseguenza è che una parte della liquidità dei mercati finanziari diventa scarsa e il costo del capitale di prestito diventa più costoso. E poiché l’inflazione negli Stati Uniti senza gli elementi volatili (energia e cibo) non sta scendendo a sufficienza, temiamo che le classi di attività come le criptovalute dovranno nuovamente affrontare i venti contrari della stretta monetaria.

Peggio ancora, potevamo vedere un allineamento delle principali banche centrali a questo proposito. Se, già a metà gennaio, la BOJ (Banca Centrale del Giappone) dovesse alzare i tassi di riferimento dopo la sorpresa di una aumento della curva dei rendimenti delle obbligazioni a 10 anni à 0,5 %.

Supponendo che la stretta monetaria rimanga il leitmotiv fino al 2023, Il bearrun di Ethereum rischierebbe di essere raggiunto da quello di Bitcoin. In tal caso, il dominio della moneta digitale di Satoshi Nakomoto tornerebbe in pieno vigore. E così, la capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute crollerebbe di nuovo con Ethereum che tossisce e trascina con sé tutte le altcoin.

Sapevate che esiste uno strumento che vi permette di delegare la gestione delle vostre criptovalute a professionisti del trading? Proprio come un fondo di investimento nel mondo finanziario tradizionale, CryptoTrader™ ottimizza la gestione del vostro portafoglio di criptovalute grazie al suo Soluzione di trading algoritmico 100% automatizzato.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.