Analisi del Bitcoin – Rimbalzo tecnico verso i 30.000 dollari? – Notiziecriptovalute

⌛ Tempo di lettura : 4 minuti
4.8/5 - (12 votes)

Sullo slancio di mercoledì scorso, il Bitcoin è finalmente riuscito a uscire dalla zona di congestione laterale intorno ai 20.000 dollari. Una situazione tecnica che confermerebbe un arresto temporaneo del suo mercato ribassista dall’ultimo ATH del novembre 2021. Inoltre, il rialzo degli indici azionari unito al calo dei prezzi delle materie prime da metà giugno farebbe pensare che il picco dell’inflazione sia ormai alle spalle.

Se questo scenario dovesse concretizzarsi, la FED potrebbe allentare leggermente la stretta monetaria. Ciò prolungherebbe il rimbalzo tecnico dei prezzi del BTC. Con un potenziale che sembra lontano dall’essere consumato. Di conseguenza, i venditori preferirebbero probabilmente ritirarsi in attesa di un quadro più chiaro, cedendo così terreno agli acquirenti stanchi di girare a vuoto per diverse settimane.

Bitcoin – La migliore settimana da molto tempo a questa parte

Se vogliamo lasciare le cose come stanno, Il Bitcoin vivrebbe la sua migliore settimana dall’ultima volta che non è riuscito a rompere la resistenza di 46.000 dollari. Ancora meglio, la minaccia al di sotto del supporto di 20.000 dollari si allontanerebbe, almeno nel breve termine. A tal punto che l’attuale momento indica una remontada vicino alle resistenze vicine. A partire dal livello di 26.000 dollari, che sarebbe a portata di mano.

Sulla scia di questo recente slancio, gli indicatori tecnici si stanno rifacendo il look. Da un lato, il MACD è segnalato come prossimo a incrociare il segnale al rialzo. D’altra parte, l’RSI è appena uscito dalla zona di ipervenduto. Una continuazione della loro ripresa incoraggerebbe i prezzi del BTC a salire fino a 26.000 dollari. Tanto da avvicinarsi alla linea discendente dall’ultimo ATH del novembre 2021.

Nell’ipotesi di una continuazione del rimbalzo tecnico, il Bitcoin potrebbe attaccare la soglia dei 30.000 dollari.uno dei principali dell’ultima corsa dei tori. L’unica condizione è che si manifesti un’inversione di tendenza a breve termine in tutte le classi di attività rischiose, come sembra essere il caso da metà giugno.

Ma per tutto questo, questo scenario di correzione rialzista non fermerebbe la Fase 4 di Weinstein e la spalla-testa-spalla (SHS). Con la media mobile a 30 settimane (MM30 settimanale) che continua a scivolare, la prima si sta solidificando più che mai. Per quanto riguarda quest’ultimo, la sua neckline intorno alla soglia dei 41.000 dollari rimane ben lontana dai prezzi attuali. Da qui la convinzione che un’inversione di tendenza favorevole rimarrà molto ipotetica nel corso di quest’anno.

Bitcoin – Convalida del triplo fondo

Se stiamo assistendo alla migliore settimana per il Bitcoin da molto tempo a questa parte, è logico che l’analisi tecnica in unità giornaliere sia buona. Infatti, i prezzi hanno convalidato un triplo fondo rompendo la resistenza di 22.000 dollariche ora diventa un supporto. Soprattutto perché questo segnale tecnico favorevole arriva in un momento in cui il MACD e l’RSI hanno superato le rispettive linee di galleggiamento.

Analisi giornaliera del prezzo del Bitcoin - 22 luglio 2022

Il fatto che entrambi gli indicatori tecnici non si stiano surriscaldando suggerisce che il rimbalzo tecnico avrebbe ancora un certo margine di rialzo. Per questo motivo i prezzi del BTC potrebbero raggiungere la resistenza di 30.000 dollari se riusciranno a domare la resistenza di 26.000 dollari come primo passo.

Dato l’elevato beta della moneta digitale di Satoshi Nakomoto da quando esiste, tutto sembrerebbe concepibile. a condizione che continuino le speranze di un allentamento delle attuali incertezze sui mercati finanziari.

BTC – Finalmente una pausa nel mercato orso!

Gli investitori attendono con ansia una pausa nel mercato ribassista del Bitcoin dall’ultimo ATH di novembre. È qui per alleviare lo stigma di una primavera assassina. Tuttavia, se vedono la fine del tunnel, è meglio che non desiderino la fine del tunnel. Rimaniamo su uno scenario di rimbalzo tecnico fino a quando i prezzi non si muoveranno di nuovo verso il suo gammacioè al di sopra dei 35.000 dollari.

In questo caso, I venditori sicuramente staranno osservando l’area dei 30.000-35.000 dollari per prendere il sopravvento. In tal caso, darebbero il via a una terza ondata di ribasso, che sarebbe a sua volta sotto il segno della capitolazione, la fase finale del mercato orso. Con la paura di vedere un nuovo atterraggio verso i 20.000 dollari o addirittura al di sotto del supporto dei 12.000 dollariil livello critico dell’ultima corsa dei tori.

Ma se per caso, i prezzi dovessero tornare al gammail mercato orso del BTC verrebbe momentaneamente neutralizzato. E per assicurarci di partire con il piede giusto, sarebbe imperativo tornare alla fascia di prezzo di 41.000-46.000 dollari. È chiaro che c’è ancora molto lavoro da fare per immaginare questo scenario da sogno, visto il contesto di mercato in cui ci troviamo.


Il trading di criptovalute comporta un elevato livello di rischio e potrebbe non essere adatto a tutti. Si raccomanda di informarsi bene sui rischi associati e di investire solo le somme che ci si può permettere di perdere.

Il contenuto del sito web NotizieCriptovalute.it ha finalità esclusivamente educative e informative. Non costituisce una raccomandazione e non può essere considerata un incentivo alla negoziazione di strumenti finanziari.

Notiziecriptovalute.it non garantisce i risultati o la performance degli strumenti finanziari presentati. Pertanto, non ci assumiamo alcuna responsabilità per l’uso che può essere fatto di queste informazioni e per le conseguenze che ne possono derivare.

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *